mercoledì 5 giugno 2013

L'ultima vittima - Tess Gerritsen (Longanesi 2013)


"Lentamente alzò lo sguardo. La donna era tutta vestita di nero. Portava i capelli raccolti in una coda e le sue ciocche bionde erano così chiare da riflettere la luce del lampione. 'Chi sei?' 'Il mio nome non ha importanza. Vieni con me, se vuoi vivere'."

Inutile nasconderlo, anche perché chi ci segue da un po' avrà letto intervista e parecchie recensioni di questa autrice sulle nostre pagine. Parlo ovviamente di Tess Gerritsen, autrice edita da Longanesi in Italia e che è da pochissimo tornata tra gli scaffali con un nuovo romanzo, "L'ultima vittima",  della saga che vede come protagoniste il detective Jane Rizzoli e il medico legale Maura Isles.
Il nuovo romanzo è incentrato sulla vita, non proprio fortunata, dell'adolescente Teddy Clock, che pur essendo ancora adolescente ha subito due traumi enormi durante la sua giovane esistenza. Dapprima la morte della sua famiglia biologica e dopo esser stata adottata, anche della sua nuova famiglia. Infatti Teddy si è visto strappare da un folle omicida la prima famiglia mentre erano in vacanza a largo delle Isole Vergini e qualche anno dopo, un altro cinico killer ha sterminato i genitori adottivi insieme ad altri tre figli adottivi mentre lui era nascosto sotto il letto.
Tornato solo al mondo, viene trasferito presso una struttura che ospita ragazzi che hanno subito traumi forti, simili a quelli appena avuti da Teddy, situata nel Maine, il college Evensong.
Ad esser sinceri, aspettavo da un po' questo romanzo o meglio aspettavo da un po' una storia simile, non tanto per i contenuti quanto per la freschezza considerato l'andamento un po' a calare degli ultimi due libri, pur sempre belli, ma troppo statici e con poco mordente rispetto ai precedenti della coppia Rizzoli & Isles.
In questo romanzo infatti, si respira aria di novità, pur mantenendo intatte le caratteristiche delle due protagoniste, la Gerritsen ha giocato più sulla costruzione della storia, rendendola molto affascinante. Rizzoli e Isles sono due personaggi molto forti individualmente la cui potenza però, viene amplificato solo dalla presenza l'uno dell'altro, e Gerritsen fa un lavoro magistrale nei suoi romanzi per continuare a dipingerle sempre con le stesse caratteristiche ma senza mai snaturarle, per dirla più semplicemente, sono reali, e quindi facilmente riconoscibili. Piccola pecca forse per la serie tv che vede le due protagoniste interpretate da Angie Harmon e Sasha Alexander, che secondo il mio parere sembrano alcune volte un po' troppo fredde rispetto alle loro pari cartacee, pur restando una serie comunque molto carina.
Tornando al libro, è di certo un romanzo veloce e che si fa leggere molto gradevolmente (336 pagine), ricco di pathos e colpi di scena (il finale è fighissimo). Questo è un libro fondamentale per una serie che continua a migliorare. Usando una frase da fascetta scritta per l'occasione da Lee Child: ""Leggerlo non è solo consigliabile. E' obbligatorio."
Piccola parentesi legata alla Gerritsen, vorrei ricordare che è stata da poco ospite del Festival di Cremona Le Corde dell’Anima, tenutosi sabato 1 giugno 2013 che vedeva la presenza dell'onnipresente Luca Crovi a far da relatore e dove la scrittrice americana ha impressionato gli astanti con una performance di violino, sublime. Peccato non esserci stato, ma ricordo alla Gerritsen che per accordi presi durante l'ultima intervista fatta col sottoscritto, ha un buono per una carbonara da consumare a casa mia :D
Buona Lettura!!

video preso dal sito della Provincia di Cremona

Articolo di Enzo "BodyCold" Carcello 

Dettagli del libro

  • L'ULTIMA VITTIMA
  • Tess Gerritsen 
  • Traduzione di Adria Tissoni 
  • Thriller
  • Collana: La Gaja scienza 
  • Pagine: 336
  • Prezzo: € 16.40
  • In libreria dal: 30 Maggio 2013

Nessun commento: