sabato 9 febbraio 2013

I Gialli del Corriere della Sera


Gran bella iniziativa lanciata dal Corriere della Sera che parte proprio oggi 9 febbraio 2013.
La pubblicazione di una collana composta da 20 volumi che usciranno con cadenza settimanale come supplemento del quotidiano.
Il primo libro costerà 1 euro + il prezzo di Corriere, dal secondo in poi costeranno 6,90 euro + il prezzo di Corriere. Stilisticamente si presenteranno volumi brossurati con alette e la particolarità interessante è che non si tratta di autori noti in Italia; sono tutti di provenienza anglosassone, con ottime traduzioni; sono gialli di tipo classico, tradizionali, che possono essere apprezzati da chi ama i grandi pilastri del genere (Agatha Christie, Simenon, Chandler ecc).
PIANO DELL'OPERA "I GIALLI DEL CORRIERE DELLA SERA"
N°uscita    AUTORE TITOLO DATA EDICOLA
1 Jefferson Farjeon La casa dei sette cadaveri 09-feb
2 Don Betteridge L'alibi di Scotland Yard 16-feb
3 Anthony Berkeley Il caso dei cioccolatini avvelenati 23-feb
4 Mary Roberts Rinehart La scala a chiocciola 02-mar
5 John Dickson Carr Occhiali neri 09-mar
6 James Hadley Chase Niente orchidee per Miss Blandish 16-mar
7 R. A. J. Walling I fatali 5 minuti 23-mar
8 J. J. Connington Il caso con nove soluzioni 30-mar
9 Christopher Bush Una buona tazza di tè 06-apr
10 Edgar Lustgarten Signori della Corte… 13-apr
11 Cortland Fitzsimmons Delitto ai grandi magazzini 20-apr
12 Vera Caspary Laura vertigine 27-apr
13 Earl Derr Biggers Charlie Chan e la casa senza chiavi 04-mag
14 George Bellairs Morte in Provenza 11-mag
15 Timothy Fuller Delitto a Harvard 18-mag
16 David Frome I delitti di Hammersmith 25-mag
17 Thomas Kyd Assassinio all'università 01-giu
18 C. H. B. Kitchin La morte di mia zia 08-giu
19 F. G. Parke La sera della prima 15-giu
20 Elizabeth Day Morte al telefono 22-giu


Di seguito vi parleremo delle prime due uscite


1. LA CASA DEI SETTE CADAVERI 
Ted Lyte è un ladruncolo molto sfortunato. Abituato a sbarcare il lunario con piccoli furti e borseggi, per una volta ha deciso di puntare in alto e di introdursi in una villa sulla costa dell'Essex. Ma lo spettacolo che si trova davanti è così spaventoso che per poco non impazzisce: sette persone - sei uomini e una donna - giacciono privi di vita nel salotto dell'abitazione. Ted fugge a gambe levate, ma viene subito acciuffato da Thomas Hazeldean, un giornalista freelance appena approdato nei paraggi con il suo amato yacht. L'ispettore Kendall, accompagnato sul posto dallo stesso Hazeldean, trova un biglietto che lascerebbe pensare a un suicidio collettivo: una soluzione fin troppo facile per il numero di interrogativi che il caso solleva. Chi erano costoro? Da dove venivano? E, soprattutto, perché si erano riuniti lì? Forse i due abitanti della casa, un certo Fenner e la sua giovane nipote Dora, potrebbero gettare un po' di luce sulla vicenda, ma a quanto pare sono partiti in tutta fretta verso una destinazione ignota. E più il salotto viene esaminato più particolari curiosi emergono: un ritratto a olio trapassato da una pallottola, una misteriosa palla da cricket appoggiata sopra un vaso da fiori, un indecifrabile indirizzo scritto in punto di morte da uno dei presunti suicidi... Un mystery del 1939 di Farjeon Jefferson che terrà col fiato sospeso fino all'ultima pagina.



2. L’ALIBI DI SCOTLAND YARD
"Subito dopo aver ucciso Monckham andai direttamente a Scotland Yard. Mi sembrava il posto migliore per crearmi un alibi". Inizia così questo romanzo scritto originariamente nel 1938. Ma nonostante l'apparenza il lettore non saprà fino alla fine - in realtà fino all'ultima riga del libro - chi è il colpevole, sebbene quest'ultimo ci racconti in prima persona i suoi movimenti. Monckham, la vittima, era un ricattatore che aveva estorto denaro a numerose persone. Dunque sono in molti quelli che avevano un movente e che hanno tratto vantaggio dalla sua morte. Ma chi fra loro è il narratore assassino? Un assassino che, anche se attentissimo a non tradirsi, è però estremamente fair nei confronti delle altre persone coinvolte al punto da intervenire con opportune anonime indicazioni agli inquirenti per dimostrare come il presunto colpevole di turno non possa aver commesso il crimine. Un libro anomalo nel suo genere, una sfida al lettore che non potrà fare a meno di cercare di superare in astuzia l'autore Betteridge Don e scoprire il colpevole prima che gli venga svelato.

Maggiori informazioni sul progetto, in ogni caso, potete trovarle qui: http://bit.ly/GialliDelCorriereDellaSera.




3 commenti:

Carrfinder ha detto...

Un'ottima iniziativa ad un prezzo molto interessante!

gc ha detto...

Una buona notizia davvero! Sembra un lavoro fatto davvero bene. Lo seguirò.

Andrea J. Costa ha detto...

Adesso li sto leggendo :D
Anche se li ho comprati tutti tempo fa. Sto al numero 11.