mercoledì 6 febbraio 2013

Wilbur Smith e Silvio Berlusconi



Wilbur Smith e Silvio Berlusconi

È apparsa ieri, martedì 5 febbraio 2013, un’intervista a Wilbur Smith sull’Huffingtonpost.it realizzata la scorsa settimana a Roma durante il tour italiano di presentazione del nuovo romanzo, "Vendetta di sangue" edito da Longanesi.
Nell’intervista (che si può leggere qui http://www.huffingtonpost.it/2013/02/05/la-saga-di-hector-cross_n_2620676.html ) si attribuisce allo scrittore fin dal titolo una grande passione e ammirazione nei confronti di Silvio Berlusconi con frasi tipo: "Avrei tanto voluto essere Silvio Berlusconi: un vero genio della finanza, un abilissimo amante e un uomo carismatico. Sono un suo grande ammiratore"

Oggi Wilbur Smith ha voluto rilasciare un commento ufficiale su questa vicenda che vi riportiamo qui sotto:

Quanto a Berlusconi, vorrei tornare sull’argomento semplicemente per precisare che trovo Silvio Berlusconi una personalità indubbiamente pittoresca, simile per certi aspetti ai personaggi che popolano i miei romanzi. Ciò detto, la politica contemporanea italiana è un argomento con cui ho scarsissima familiarità. E del resto, al di là delle mie opinioni,  sono sicuro che l’elettorato italiano saprà fare le scelte migliori.

Wilbur Smith
6 febbraio 2013

5 commenti:

IL KILLER MANTOVANO ha detto...

Wilbur "bunga bunga" Smith.
mi sa tanto che ti stai arrampicando sugli specchi :-)

Anonimo ha detto...

Caro Killer
il Venditore sta ipnotizzando anche i nostri polli.
Fabio

Anonimo ha detto...

Sono daccordo sulla sua ammirazione per Berlusconi come, d'altra parte, quasi un terzo di italiani intelligenti. Ciao

Anonimo ha detto...

Il Venditore ha colpito ancora...
Fabio

Anonimo ha detto...

Che delusione...