lunedì 28 gennaio 2013

Le regole del gioco su DMAX, conduce Nicolai Lilin


In un carcere russo ho imparato le leggi della vita, durante una sanguinosa guerra quelle della morte. Oggi sono uno scrittore e non ho paura di raccontarvi cosa si nasconde tra le righe oscure della società e come funzionano le regole del gioco ...

Nicolai Lilin è sempre stato ritenuto un autore fuori dai generis. La sua vita, raccontata sempre in maniera troppo romanzata e qualche volta anche messa sotto inchiesta giornalistica un po' dubbia, mi ha personalmente sempre incuriosito, a torto o a ragione, anche più dei suoi libri.
Certo è, che il 2013 è un po' il suo anno, visto che Gabriele Salvatores ha deciso di fare un film del suo primo romanzo "Educazione Siberiana" e il canale tematico (ma non troppo...) DMAX lo ha tirato in ballo per un programma che vedrà la luce dal 2 febbraio dalle ore 22.55.
Di seguito leggerete il comunicato stampa con l'analisi delle 4 puntate che andranno in onda:
LE REGOLE DEL GIOCO (4 puntate da 30 minuti prodotte da Fremantle per Discovery Italia) affronterà il fenomeno sempre più in espansione della detenzione di armi da fuoco, “passione” che ha il suo centro privilegiato nel nord Italia. Nicolai Lilin entrerà poi nel carcere di Viterbo per svelare quali sono le regole non scritte che i detenuti devono seguire per sopravvivere negli istituti di detenzione. Il viaggio proseguirà alla scoperta dell’origine e delle regole dell’MMA, Mixed Martial Arts, un sport che sta coinvolgendo sempre più fan in ogni parte del mondo e, infine, Lilin sonderà gli aspetti più inquietanti e nascosti di chi si affida a persone per la propria sicurezza privata.

Anche in questo caso, sono mosso più dalla curiosità di capire se è un bluff il programma piuttosto che seguirlo e basta per quel che è. Staremo a vedere... Nel frattempo leggo un'intervista che l'autore ha rilasciato a Panorama e mentre leggo faccio questa faccia O_o

Ricordate: dal 2 febbraio dalle ore 22.55 su DMAX (canale 52 del digitale terrestre)

Articolo di Enzo "BodyCold" Carcello


Nessun commento: