martedì 8 novembre 2011

Il giorno del giudizio – Lucio Brunelli e Alver Metalli (Fazi Ed. 2011)


“Nunzio vobis gaudium magnum...”
“Habemus papam...”

E ora abbiamo anche il vatican thriller! Se ne avvertiva la necessità vero?

Papa Leone XVI è morto e nella Città del Vaticano si stanno svolgendo i solenni funerali. Sandra Toselli, figlia del proprietario della più famosa sartoria di Borgo Pio assiste emozionata. E' riuscita a parteciparvi grazie alla conoscenza con Monsignor Prosperi che da lontano la sta guardando come volesse dirle qualcosa. Ma la ragazza subito dopo deve andare via, deve prendere un aereo con Tony, il suo nuovo fidanzato australiano, e trascorrere con lui una fantastica vacanza a Bali felice di lasciarsi alle spalle la fine della sua storia con Gianni.
Dopo i funerali e le cerimonie di rito il conclave si riunisce finalmente per eleggere il nuovo pontefice. Tra i tanti spicca il cardinale cinese Jin Lan Wu, il primo porporato cinese nominato dal papa e regolarmente riconosciuto dal regime comunista. Mentre il cardinale Justo Marulanda Saenz non riuscirà a raggiungere Roma perché dei guerriglieri lo hanno rapito proprio mentre si recava all'aeroporto.
Ad un certo punto le vetrate della Cappella Sistina cominciarono a tremare, un rumore strano e minaccioso cominciò ad incombere sulle teste dei prelati. E poi ci fu lo schianto, le urla di panico e le fiamme invasero tutto.....
Un aereo è precipitato sulla Cappella Sistina. La mente va subito all'11 settembre 2001 e agli attentati islamici. Chi prenderà il posto di Papa Leone XVI ora che tutti i cardinali sembrano essere morti. C'è solo un sopravvissuto, il cardinale Jin Lan Wu. Mario Romeo, il capo dell'antiterrorismo dovrà accertarsi della natura dell'attentato....
Questa è la trama de “Il giorno del giudizio” scritto da Lucio Brunelli e Alver Metalli ed edito dalla Fazi. Il pregio di questo libro è avere poche pagine, perché l'unica cosa che mi ha spinto ad andare avanti nella lettura è stata la curiosità di vedere come sarebbe andata a finire e beh...il dubbio mi era pure venuto ma non pensavo che la soluzione potesse essere così assurda!
Capitoli brevi, ognuno con un protagonista diverso, così da rendere la storia frastagliata nella speranza di generare pathos e con l'unico risultato invece di far confondere nomi, luoghi e storie. Le ultimissime righe poi sono lasciate alla libera interpretazione, perché succede qualcosa ma non si capiscono le motivazioni e soprattutto non viene data una spiegazione.

Articolo di Marianna "Mari" De Rossi

Dettagli del libro
  • Listino € 18,50
  • Editore Fazi
  • Data uscita 25/08/2011
  • Pagine 160, rilegato
  • Lingua Italiano
  • EAN 9788864112664

4 commenti:

Cristing ha detto...

No,non se ne sentiva la necessità :) abbiamo poco tempo a didposizione per leggere e perderne per le ciofeghe proprio non se ne parla, passo e di corsa.... grazie della dritta Mari

Anonimo ha detto...

Ho la vaga impressione, Mari, che non ti sia piaciuto...:)
Fabio

Anonimo ha detto...

io invece l'ho letto senza pregiudizi e mi è piaciuto...

Serena ha detto...

non condivido nessuna delle tue critiche. A me il libro è piaciuto tantissimo, l'ho divorato!!