venerdì 5 agosto 2011

L'uomo nero e la bicicletta blu - Eraldo Baldini (Einaudi 2011)


Un Baldini insolito, che non ti aspetti.
Con una scrittura semplice ci racconta una storia altrettanto semplice, comune a molti: il passaggio dall’infanzia, attraverso un dolore forte, ad una crescita che ancora non si desidera, ma che arriva quando meno te l’aspetti, inopportuna. Quando tutto il tuo mondo girava intorno al sogno di una bicicletta blu e alla paura dell’uomo nero. Quando arriva la consapevolezza dell’amore e insieme la tragedia. E l’innocenza è perduta, per sempre.
Come vorremmo salvare Gigi, farlo restare ancora nel suo mondo anche se si sentiva sempre fuori posto, quando tutto girava intorno al sogno di una bicicletta blu e alla paura dell’uomo nero…Gigi che reinventava la realtà rendendola migliore, più adatta a lui, che mai riusciva ad essere protagonista e che lo diventerà suo malgrado, sbattuto dentro ad una cosa più grande di lui.
Ci sono i temi cari a Baldini: il mondo rurale, i miti e le leggende tramandate dalle voci dei “vecchi” così simili a quelle che ascoltavamo da bambini, nelle nostre campagne, misteri , superstizioni, segreti .
Baldini ci fa avvertire subito all’inizio un’aria di tristezza e solitudine, che però abbandona presto e così a narrazione dei fatti avviene con una freschezza genuina, pare davvero di leggere i pensieri di un fanciullo, si sorride e si ride a volte di cuore e si fa il tifo per Gigi… Poi le ultime pagine si ricongiungono alle prime e la malinconia diventa tangibile.
Una lettura per chi ha cura del ragazzo che è ancora in lui, a qualsiasi età.

Articolo di Laura Bena

Dettagli del libro
  • Formato:Brossura
  • Editore:Einaudi
  • Anno di pubblicazione 2011
  • Collana: Einaudi. Stile libero big
  • Lingua: Italiano
  • Pagine: 275
  • Codice EAN: 9788806195397 

5 commenti:

Palomar73 ha detto...

Che bel commento, Laura.
Io adoro Baldini e questo vedrò di leggerlo quanto prima.

Anonimo ha detto...

Un bel commento, quasi quasi do un'altra opportunità a Baldini...
gracy

Mari ha detto...

Che bella sorpresa Laura!!! Baldini ancora non lo conosco, cercherò di rimediare.

Cristing ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Cristing ha detto...

Che bella sorpresa e che bell'articolo Laura..... Un autore che non conosco ma che intendo leggere al più presto, grazie per la dritta :)