giovedì 10 settembre 2009

Diario Pulp - Strumm



Diario Pulp è un condensato di azione e ironia, costruito a episodi, come fossero puntate di una serie televisiva ma con un fil rouge che vi porterà piano piano a svelare il mistero che avvolge l’Imperatore. Inizierete a leggere il romanzo e vi sentirete come se steste guardando Pulp Fiction di Quentin Tarantino, vi ritroverete ad un tratto invischiati in un’epopea criminale degna di quella raccontata in Romanzo Criminale. Una fusione incredibile di noir e pulp che vi porterà su e giù per le vie della capitale fra sparatorie in centro città, regolamenti di conti, gambe mozzate e sette sataniche in periferia. Un solo consiglio: non ridete di Duffy Duck. Potrebbe costarvi molto caro.

Prima recensione di un prodotto edito da una piccola casa editrice la XII edizioni.
Sin da subito ci si ritrova immersi nella Roma di periferia, quella battuta da coattelli un pò bulli, con delinquenza quasi macchietta di se stessa e il risultato è semplicemente fantastico.
Il libro ha una prefazione di Paolo Roversi molto esplicativa e che riflette in pieno lo spirito del romanzo. Il romanzo è un concentrato di ironia, cinismo, dialoghi ottimi e ottimi personaggi, un intrigo che vi terrà incollati fino alla fine, e sangue tanto sangue.
Ho amato questo romanzo sin dalle sue prime battute. Provate ad immaginare di vedere Romanzo Criminale ma in versione ironica e molto più pulp.
Un viaggio continuo tra roccambolesche missioni su come "svoltare" soldi, tra uccisioni al limite del paradosso, inseguimenti, torture di una violenza inaudita e tante risate amare che si rincorrono in mini paragrafi che suggellano il punto di vista di ogni personaggio. Con questo espediente, l' autore, ha fatto in modo che ogni personaggio narrasse la sua vitae le sue esperienze e vi assicuro che ci cascherete pure voi così come ci sono cascato io, vi renderete conto di non leggere questo libro, ma di viverlo in prima persona. Io me ne sono semplicemente innamorato! Sono stato Sellero, Zecchinetta, Colore.
Ho riso come un idiota leggendo il Sellero che parla della sua ragazza brutta da morire, così come ho cercato di dare un volto e un nome all' Imperatore (senza per altro riuscirci...).
Davvero un ottimo prodotto e non vedo l' ora di leggere altro di quest' autore.

Piccolo estratto

Ci sono due cadaveri seduti sulle sedie, legati con dello spago per non farli cadere a terra.
«Chi sono questi due stronzi?»
«Ah, quello è il lavoro della scorsa settimana…» mi fa eco distratto.
«Hai deciso di farci il presepe?»
Ride sguaiatamente e caccia un rutto. «No. È che non so dove metterli.»
«Ma sei deficiente? Perché cazzo li hai portati qui dopo avergli piazzato un colpo in fronte?”
«Come perché? Er Cravatta mi paga solo quando vede le prove. Aho, parliamo di duemila euro!» Rifletto per un secondo sul crollo delle tariffe.

Articolo di BodyCold

Dettagli del libro
  • Autore: Strumm
  • Editore: Edizioni XII
  • Genere: letteratura italiana: testi
  • Pagine: 274
  • ISBN: 8895733029
  • ISBN-13: 9788895733029
  • Data pubblicazione: 2007

Nuova cover disponibile da novembre

6 commenti:

Frankie Machine ha detto...

Body ci avevo messo gli occhi anch'io, come al solito sei arrivato prima. Un motivo in più la tua soddisfazione per leggermi l'opera prima di questo Strumm.

BodyCold ha detto...

Frankie lo devi assolutamente leggere!!

Marta ha detto...

Altro pulp?!! NOOOOO!!! :)

Frankie Machine ha detto...

Marta guarda che è come Mucho Mojo, se ti piace Lansdale....poi è vero, non bisogna abusarne.

BodyCold ha detto...

ti dirò la verità er alcuni aspetti è anche meglio di lansdale... è molto + ironicodivertente!!

Stefania ha detto...

Bellissima la copertina!!! ^___^
Il genere pulp mi piace, anche se preferisco il noir e il thriller, ma ogni tanto qualcosa alla Tarantino me la leggo (o guardo se film) molto volentieri! Comunque questo blog è un attentato pericolosissimo alle finanze!!!