sabato 8 agosto 2009

Il gatto dalle molte code - Ellery Queen


Non è a nove code come in un famoso film di Dario Argento ma c'è comunque un nove nella sua storia: è il numero delle vittime che egli uccide nella New York degli anni 40, persone diversissime fra loro per abitudini, stile di vita ed estrazione sociale e apparentemente senza nulla in comune. Vengono rinvenute in posti bui e isolati, strangolate con un laccio di seta rosa per le donne e azzurro per gli uomini, nessun evidente macabro disegno, nessuna traccia lasciata, nessuno che abbia visto o udito nulla. E nella città scoppia la psicosi del Gatto, l'assassino che può colpire chiunque e a qualsiasi momento.
Solo Ellery Queen e il padre, l'ispettore Richard Queen, riusciranno, partendo dal nulla più assoluto, a venire a capo di questo terribile rompicapo.
Ellery Queen ci lascia (o meglio ci lasciano, dato che dietro allo pseudonimo dell'autore si celano due cugini scrittori) un bellissimo giallo classico, elegante e scritto con straordinaria intelligenza, intelligenza che emerge dalla trama, dal modo in cui gli elementi di intersecano fra loro come in un mosaico complesso e ammirabile, dal metodo d'indagine seguito dai protagonisti, dall'impensata soluzione finale.
Non manca nulla in questo giallo: non mancano paura e suspense, non manca una studiata indagine poliziesca, non mancano le atmosfere (seppur, rispetto ad altri gialli come ad esempio quelli di Carr, qui molto metropolitane), non manca nemmeno il colpone di scena finale. Lo ammetto, ho miseramente fallito nello scoprire l'identità del Gatto...e voi?

Articolo di Dolceluna

Dettagli del libro
  • Autore: Queen Ellery
  • Editore: Mondadori
  • Genere: letterature straniere: testi
  • Collana: Oscar gialli
  • ISBN: 8804591412
  • ISBN-13: 9788804591412
  • Data pubblicazione: 2009

8 commenti:

Palazzo Lavarda ha detto...

Accidenti, questo classico mi manca. Dovrò recuperarlo :-)

LuisaMiao ha detto...

Ho letto qualcosa di Ellery Queen in passato ma questo mi manca. Forse è ora di rispolverare questo autore, specialmente dopo tutto quello che ho letto in sti giorni qui e su Anobii.

Grazie

Stefania ha detto...

Non ho letto niente dell'autore ma dopo l'innamoramento con la Christie e la piacevolezza di Dickson Carr, insomma dopo aver riscoperto il giallo classico, che dite, dovrei provare ? :)

Palazzo Lavarda ha detto...

Sì,Stefania, devi provare assolutamente :-)

Palazzo Lavarda ha detto...

Sì,Stefania, devi provare assolutamente :-)

Marta ha detto...

Concordo in tutto e per tutto con Dolceluna, un giallo da leggere, per immergersi in quelle atmosfere classiche.

Linda80 ha detto...

Argh!!! Altra tentazione... e la mia wishlist ingrassa sempre di più O_O

Carrfinder ha detto...

Ellery Queen è uno dei Grandi del giallo classico. Bisogna leggere almeno uno dei suoi romanzi. Non ho letto questo, ma prima o poi...