domenica 9 agosto 2009

Il caso dei cioccolatini avvelenati - Berkeley Anthony


Un gran bel giallo. Classico. Non son mai stato un gran divoratore di gialli e proprio per questo ignoravo la netta distinzione che esiste tra il giallo e il thriller. In realtà è come se fossero due generi completamente diversi.
Con qualche elemento in comune ma nulla piu'.
Mi piace molto la strutturazione del giallo, l'insistenza a puntare su elementi molto interessanti come la psicologia e il ragionamento logico, la ricerca di una verità intrapresa con meno azione rispetto al thriller ma con piu' spazio all'indagine vero e propria, che in questo libro poi alterna momenti di suspance, di tensione, di goliardia e ironia.
Molto bella l'alternanza dei personaggi, ognuno dei quali deve formulare la propria ipotesi e confrontarsi con quelle degli altri "detective imprivvisati per un giorno". Discuterne, appoggiare o smentire la ricostruzione del delitto delle altre persone. 6 ricostruzioni, tutte molto lucide e cosi' razionali da apparire tutte quante verosimili e condivisibili. Eppure soltanto una corrisponde alla realtà.
Un bel viaggio di lettura, nel quale non si vede ora di capire chi sia l'assassino. Il lettore è cosi' portato a cercare di formulare anche una propria teoria, si sente coinvolto, si sente partecipe di questa caccia, non ufficiale in quanto non è la polizia a condurre le indagini, all'uomo.

Articolo di Andriy

Dettagli del libro
  • Autore: Berkeley Anthony
  • Editore: Polillo
  • Genere: letterature straniere: testi
  • Edizione: 6
  • Collana: I bassotti
  • Traduttore: Stignani F.
  • Pagine: 236
  • ISBN: 8881541599
  • ISBN-13: 9788881541591
  • Data pubblicazione: 2008

5 commenti:

Palazzo Lavarda ha detto...

E' proprio per le caratteristiche che Matteo descrive bene che sono da sempre un'amante del giallo classico, prima che del thriller.
Questo libro l'ho letto anch'io pochi mesi fa e mi era piaciuto molto per l'insolita formula d'indagine. E, come ogni volta con i classici, la sfida maggiore è fra il lettore e il detective: chi scoprirà per primo il colpevole? A volte intuisco la soluzione prima di lui, ma non sempre!!!

Stefania ha detto...

Visto in giro (forse Feltrinelli di zona) e mi interessava pure : mi piace la trama, la copertina, l'edizione...mannaggia solo il prezzo e i tanti libri ancora in lettura.
Complimenti a Matteo per l'ottimo e invogliante commento!

Linda80 ha detto...

E' in WL da tempo ormai!!!

Chiara ha detto...

Ce l'ho in wishlist da un secolo ma non riesco a trovarlo!!

Carrfinder ha detto...

L'edizione, come tutta la Collana "I Bassotti" è ben curata, e riporta sempre la biografia dell'autore con la "fortuna" dei romanzi più famosi.
Ogni fine anno esce sempre una raccolta di racconti scritta dai Maestri del genere classico: da comprare!