lunedì 20 luglio 2009

L'ultimo copione di John Pellam - Jeffery Deaver



E’ così che funziona, le cose arrivano poi se ne vanno.

E’ la terza e, per ora, ultima puntata con protagonista John Pellam, location scout per il cinema, qui dietro la telecamera alle prese con un documentario. Pellam ha la fregola di raccogliere le antiche memorie sul quartiere di Manhattan dimenticato da Dio, la cucina dell’inferno, un posto ad ovest della 8th Avenue, dove il clima è surriscaldato e la gente in giro è molto suscettibile. La sua attrice preferita, quella la cui intervista ha riempito chilometri di nastro Betamax, è Ettie Wilkes, una vecchia nera con un passato jazz ed un talento innato, racconta storie che è un piacere. C’era questa dei vecchi palazzi che buttano giù per far posto ai nuovi, come le persone nella vita, le cose arrivano e poi vanno, è cosi che funziona.
Per farla breve scoppia un incendio nel palazzo di Ettie, ci scappa il morto e le prove sono tutte a suo carico. Pellam si dedicherà a raccogliere testimonianze e confessioni per tirarla fuori dal gabbio, con i polismen del fuoco che lo menano perché non si fa gli affari suoi.
Così deve inoltrarsi lungo i tetri vicoli che portano metaforicamente alla famosa cucina, correndo il rischio che i Cubano Lords, senza tanti complimenti, gli brucino le penne.
Fosse tutto qui sembra un racconto di periferia, ma c’è Deaver seduto alla macchina che incanta come suo solito, infila un carattere dopo l’altro con l’eleganza di un giocoliere e inventa dialoghi con l’immediatezza di un giovane Holden.
C’è qualcosa di magico nel suo saper rendere i colpi soffocati di una rissa, i botti sovrapposti di una sparatoria e l’accensione rabbiosa di un rogo.
E anche se si deve dire che la perfezione del meccanismo deaveriano qui non è raggiunta, un minimo di scontatezza verso il finale che lascia indecisi, è sempre un gran leggere.

Articolo di Frankie Machine

Dettagli del libro
  • Formato: Tascabile
  • Pagine: 373
  • Lingua: Italiano
  • Titolo originale: Hell's Kitchen. A Location Scout Mystery
  • Lingua originale: Inglese
  • Editore: Sonzogno
  • Anno di pubblicazione 2007
  • Codice EAN: 9788845414367
  • Traduttore: Cristiana Astori

3 commenti:

IL KILLER MANTOVANO ha detto...

Adoro Deaver ma la trilogia di Pellam l'ho lasciata perdere in quanto fa parte della prima parte della produzione dello scrittore che lui stesso in un certo senso ha rinnegato.
Stesso discorso per la serie di Rune.
Quando un autore ha successo si cerca di raschiare sempre il fondo del barile.

Frankie Machine ha detto...

KM concordo con te in generale, ma i fondi di barile di Deaver sono sempre una buona spanna sopra la media, meritano comunque.

Carrfinder ha detto...

Sono d'accordo con il Killer, peferisco leggere il Deaver "contemporaneo".