mercoledì 28 gennaio 2009

Il vangelo secondo Satana - Patrick Graham

Strano libro a cui è difficile dare una reale valutazione, dipende infatti da sotto quale aspetto si vuole vedere....Considerato che in Francia (l'autore vive tra Parigi, Roma e New York) ha avuto moltissimo successo ed ha vinto anche un premio prestigioso, il "Prix Maison de la Presse", la curiosità di leggerlo c'era...

Devo dire che se parliamo della tensione che trasmettono alcune scene, del mantenere vivo l'interesse del lettore, sicuramente bisogna riconoscere che il romanzo merita , alcuni paragrafi trasmettono la stessa ansia che si prova a volta vedendo un film, ma senza l'aiuto di immagini e musica, con un grosso impatto emotivo, ti fanno star lì a chiederti preoccupato "ed ora, cosa succederà?"

Se vogliamo parlare però della credibilità, della costruzione della trama, del realismo... beh, allora direi che lì c'è un brusco calo, perchè ti rendi subito conto che le cose non tornano!!
Posso capire che piaccia al pubblico, ma scoprire che ha vinto anche un premio mi ha stupito parecchio, perchè se in un libro così - visto il tema - si accettano il prete esorcista che riconosce i demoni dall'odore, il demone che attraversa i secoli e che tutti vedono, sentono e toccano con tranquillità, gli sparano, muore e poi ritorna ed altre cose simili, alcune risultano però davvero poco realistiche! Per dirne solo qualcuna:

- difficile credere che una persona possa strangolarsi con le proprie mani, direi che non esiste questa possibilità!

- un po' complicato pensare che una donna, dopo essere stata crocifissa, con tanto di descrizione dettagliata sui chiodi che trapassano muscoli e litri di sangue dappertutto (alcune scene sono al limite dello splatter) va in ospedale per un paio di giorni, quindi esce e riprende la caccia al demone da sola, in foreste sperdute, come se niente fosse....

- la stessa donna, oltre che parlare con i morti arriva a identificarsi con loro e rivivere parti della loro vita, fino al punto di invecchiare se rivive la vita di una persona anziana, diventare un uomo se invece entra in contatto con un uomo, il tutto con tanto di descrizione dei cambiamenti fisici in atto e fino al veder comparire improvvisamente sul proprio corpo le ferite che gli altri si sono procurate nei secoli precedenti, per poi veder tornare tutto come prima appena il "contatto" con l'anima del defunto è cessata!

Ah... dimenticavo, per concludere, poichè "i buoni" da soli non ce la fanno a risolvere i problimi, che c'è anche l'accordo della Chiesa con la mafia per far fuori i cattivi :)

Che posso dire di più, carino ed avvincente lo è, ma anche poco credibile, però si legge con facilità.


Articolo di Sharmas

ALTRI DATI
Formato: copertina rigida
Pagine: 530
Editore: Editrice Nord
Anno di pubblicazione 2008
Traduttore:
88Mara Dompè
Codice ISBN-10:
8842915327
Codice ISBN-13:
9788842915324

4 commenti:

Carol ha detto...

Nonostante le critiche del commento, anzi forse soprattutto per quelle :D , mi attira ancora di più questo libro!! Sembra proprio il mio genere...

Shara ha detto...

Meglio così, perchè in fondo a me il libro è piaciuto, non volevo essere "distruttiva" :) però certe cose saltano agli occhi e allora, non potevo non notarle!
Buona lettura.

BodyCold ha detto...

per me è stato illibro del 2008
un libro che ho semplicemente adorato
la prima parte storica ha un sapore horror da mozzare il fiato per poi diventare un giallo bellissimo nella seconda parte
secondo è assolutamente da avere :)

Stefania ha detto...

E' nella mia wishlist da mesi. Questo splendido commento, anche con le sue critiche, me lo fa desiderare ancora di più.