giovedì 14 novembre 2013

In libreria e Televisione: Downton Abbey - Julian Fellowes (Neri Pozza 2013)


Inarrestabile il successo di “Downton Abbey”, la serie-fenomeno inglese firmata dal Premio Oscar Julian Fellowes che, giunta alla III stagione, tornerà in dicembre su Retequattro, in prima visione assoluta per l’Italia accompagnata dall'uscita in libreria della sceneggiatura completa della I stagione

In particolare, promette scintille l’ingresso nella serie dell’esuberante attrice premio Oscar Shirley MacLaine, chiamata a vestire i panni di Martha Levinson, la madre di Lady Cora (Elizabeth McGovern). «She is the opposite of Violet», spiega Sir Fellowes. Giunta ad Highclere Castle dal Nuovo Mondo e corredata da linguaggio ruvido e pensiero liberale da autentica parvenue, Martha è il perfetto alter ego della Contessa di Grantham, interpretata dall’altro premio Oscar del cast Maggie Smith. Come verrà vissuto nella tenuta di Highclere Castle l’incontro-scontro tra la Belle Epoque e l’Età del Jazz? Per il nuovo capitolo del serial da Guinness World Record (il cui palmarès registra dieci Emmy, cinque Bafta e due Golden Globe), non resta che seguire il consiglio dell’ideatore: «Just make sure to have a box of Kleenex».

JULIAN FELLOWES - DOWNTON ABBEY - STAGIONE 1

L’opera È il 15 aprile 1912 quando il Titanic affonda e più di 1500 persone perdono la vita. La notizia della tragedia fa il giro del mondo. Quando arriva tra le verdi campagne dello Yorkshire, in Inghilterra, nella tenuta di Downton Abbey, il Conte e la Contessa di Grantham appaiono piùsconvolti e turbati di chiunque altro. Lo stesso destino che non ha concesso loroun figlio maschio, ma soltanto tre femmine (Mary, Edith e Sybill), gli ha appena strappato anche il legittimo erede della loro proprietà, Patrick Crawley, morto a bordo del transatlantico. Ora il nuovo beneficiario è Matthew, cugino di terzo grado della famiglia, un uomo «inopportuno», «scandaloso», che, contrariamente a tutti i Crawley, lavora per vivere. Inizia così la serie più seguita e premiata della tv britannica, ideata e scritta da Julian Fellowes, già vincitore di un Oscar per la sceneggiatura del film Gosford Park, diretto da Robert Altman. In questo libro l’autore raccoglie non soltanto il copione della sceneggiatura originale, ma aggiunge svariati aneddoti sul lavoro di studio sui personaggi; curiosità sulla scelta delle ambientazioni; spiegazioni che, per la prima volta, svelano al lettore la verità riguardo agli episodi tagliati dalla produzione. Si spiega, ad esempio, come mai fu scelto proprio Highclere Castle come ambientazione; come facevano, durante le riprese, i vari personaggi a spostarsi così rapidamente lungo le stanze del castello; oppure perché le cucine vennero ricostruite negli studi londinesi di Ealing. Downton Abbey è un’opera «talmente ben fatta che non è necessario aggiungere nessuna battuta, ma soltanto leggerla a voce alta» per immergersi, grazie alla forza dei dialoghi e a una serie di perfetti colpi di scena, nella vita di una famiglia aristocratica di inizio Novecento, e scoprirne i crucci e le insoddisfazioni, la noia e le gelosie, i rapporti con i domestici e gli amori più inconfessabili, e godere dell’elegante ritratto di un’epoca che ha cambiato il nostro mondo per sempre.

Dettagli del libro
  • Titolo: Downton Abbey
  • Autore: Julian Fellowes
  • Editore: Neri Pozza
  • Collana: I narratori delle tavole
  • Pagine: 536
  • Prezzo: 18,00 euro

Nessun commento: