lunedì 8 aprile 2013

Milano Calibro Noir – intervista a Besola, Ferrari e Gallone


Una full immersion nel mondo noir milanese e non solo: è questa la proposta della seconda edizione di Milano Calibro Noir, il festival della letteratura gialla e noir che si terrà il 13 aprile nella capitale meneghina. Una lunga notte in noir, una staffetta sul palco di Spazio Teatro 89 con oltre venti scrittori che si scambieranno il testimone. Arbitro dell’evento, Luca Crovi, che nella doppia veste di esperto di noir e conduttore, chiamerà sul palcoscenico gli ospiti e li inciterà non solo a raccontare i loro romanzi, ma anche a svelare il loro rapporto con Milano, aneddoti, retroscena o piccoli segreti narrativi. Anche la musica si tingerà di suoni noir con le esecuzioni dei due cantautori milanesi, Claudio Sanfilippo e Stefano Covri.
Tre le anime del festival: gli scrittori Riccardo Besola, Andrea Ferrari e Francesco Gallone che, reduci dal sold out dello scorso anno, hanno messo su con ancora maggiore entusiasmo il cartellone degli ospiti della seconda edizione. A loro chiedo qualche indiscrezione su una serata che si annuncia davvero da non perdere e...di grosso calibro, ovviamente NOIR!

Cristina Marra: Quando è nata l'idea di un festival come Milano Calibro Noir? 

Milano Calibro Noir: Nel 2011 abbiamo pensato potesse essere bello riunire un certo numero di autori per una sera, ci sembrava originale proprio radunarli in una sola serata e non in una rassegna di più giorni, così che prima di salire sul palco ci si potesse incontrare tra di noi, vedere, conoscere, parlare. Ma non saremmo riusciti a concretizzare quest' idea se non avessimo incontrato la grandissima disponibilità da parte dello Spazio Teatro 89, che è un teatro bellissimo, chi non ci crede può andare a sbirciare la galleria fotografica sul loro sito.

CM: Come è stata accolta dal pubblico la prima edizione del festival?

MCN: La prima edizione ci ha letteralmente travolto, abbiamo riempito i 300 posti del teatro e il Direttore Artistico al momento dei saluti all'una di notte ci ha subito chiesto di fissare la data per il 2013, noi eravamo stremati, con le occhiaie sotto le suole delle scarpe, mentre lui era corrente elettrica, semplicemente entusiasta. Per spiegare meglio quanto la faccenda ci abbia davvero travolto, noi tre, che siamo scrittori e non organizzatori di eventi, abbiamo dovuto sospendere per un mese intero la stesura di "Operazione Madonnina", che abbiamo scritto assieme e sarà in libreria tra pochi giorni per la Fratelli Frilli Editori. Però dobbiamo ammettere che la soddisfazione è stata tanta, ed è stato soltanto il giorno successivo che ci siamo resi conto di aver fatto qualcosa di ben più grande di quello che avevamo immaginato. In questo senso ci teniamo a ringraziare pubblicamente Luca, che oltre ad essere nostro caro amico ha avuto un ruolo fondamentale nella gestione degli autori e della serata, e lo ha avuto e lo avrà anche quest'anno.

CM: Quali sono le novità della seconda edizione? 

MCN: La novità principale sta nel numero di autori che siamo riusciti a radunare in pochissimi giorni, non abbiamo dovuto insistere per farli partecipare e la cosa ci fa immenso piacere, significa che il Milano Calibro Noir sta diventando una cosa che si ha voglia di fare, forse perchè la molla principale che ci muove è fare cose divertenti, per noi autori e per il pubblico. E poi l'ingresso alla serata è gratuito.

CM: Talk show ma anche aneddoti e rivelazioni, il tutto gestito da Luca Crovi. Quali saranno gli scrittori ospiti? 

MCN: Aspetta che facciamo come per i compiti in classe a scuola, sbirciamo dalla nostra locandina perchè non abbiamo studiato: Sergio Altieri, Raul Montanari, Luca Crovi, Simone Sarasso, Maurizio Lanteri, Lilli Luini, Marilù Oliva, Massimo Cassani, Biagio Bolocan, Maurizio Gilardi, Fabrizio Canciani, Francesca Scotti, Valeria Corciolani, Elisabetta Bucciarelli, Franco Limardi, Stefano Di Marino, Romano De Marco, Andrea Fazioli, Dario Crapanzano, e proprio in questi minuti abbiamo aggiunto al cast Mauro Marcialis. E poi ci siamo noi tre. Spero di non aver dimenticato nessuno.

CM: Parole in noir ma anche musica...

MCN: Quale miglior modo per spiegare l'atmosfera in cui si muove la scrittura? Stefano Covri e Claudio Sanfilippo interverranno con i loro brani d'autore. E poi quest'anno noi tre abbiamo preparato una sorpresa. Abbiamo scritto una canzone della mala milanese che è contenuta nel nostro romanzo ambientato a Milano nel 1973, intitolata "La ballata del signor Nessuno", e Stefano Covri l'ha gentilmente arrangiata in italiano, suonata e cantata. Quando ce l'ha fatta ascoltare ci sono venuti i brividi, scrivere romanzi è una cosa ma scrivere canzoni è proprio tutta un'altra bellissima dimensione. Beh, siamo davvero curiosi di vedere quale effetto farà sul pubblico quella sera. Ci sentiremo un po' come a Sanremo, hai presente? "Di Besola-Ferrari-Gallone, canta: Stefano Covri".

CM: Mi raccontate la vostra Milano Noir?

MCN: Milano è noir fino al midollo, chi ci vive lo sa, e mica gliela puoi levare questa sua anima nera, non può prescindervi, non sarebbe più lei. Noi la raccontiamo, inventiamo delle storie, le organizziamo in una trama, ognuno di noi ha un suo approccio: Besola ambienta negli anni settanta, Ferrari ha un detective privato, Brandelli, che è l'antitesi di Marlowe: non spara, non beve e non fuma, mentre Gallone è più visionario, descrive una realtà inquietante, epica. Ma quello che resta è sempre la nostra splendida e nerissima città, noi ci mettiamo soltanto le parole.

Intervista di Cristina Marra

La serata avrà inizio alle ore 20.30, l’ingresso è libero, fino ad esaurimento dei 300 posti disponibili nel Teatro.
Si ringraziano i media partner per l’evento:
Libreria Popolare di via Tadino – Via Tadino 18, 20124 MilanoTelefono:02 2951 3268
Bloodbuster – Tutto il cinema dalla B alla Z – Via Panfilo Castaldi 21, 20124 Milano www.bloodbuster.com
Noir Italiano – Tutto il nero del poliziesco all’italiana – Blog Ufficiale di Milano Calibro Noir
www.noiritaliano.wordpress.com
Spazio teatro 89 via F.lli Zoia 89, 20153 Milano. www.spazioteatro89.org
Per informazioni:
338.6237820




Nessun commento: