lunedì 15 aprile 2013

Cosa sai della notte - Grazia Verasani (FoxCrime - Feltrinelli 2012)



Oliver diceva sempre che c’è il desiderio e c’è l’amore, che il primo gli serviva per cercare l’altro anche se non lo trovava mai…

Oliver era gay e lo cercava l’amore, in maniera spasmodica. Cercava l’approvazione, aveva fame di attenzioni, andava con chiunque lo facesse sentire importante, ma non era amore, era solo sesso, tanto, incontri occasionali nelle dark room dei locali gay come il Fucsia, in cui non sai con chi lo fai e perdi anche la cognizione di chi sei, il sesso occasionale del battuage, le marchette. Oliver cercava l’amore, è vero, forse ha scelto il modo sbagliato per trovarlo e forse per questo è stato trovato picchiato a morte abbandonato in un campo, in mezzo ai rifiuti da quello che sembrerebbe un pestaggio di stampo omofono. A tre anni dalla morte sua sorella  Piera non si rassegna e chiede a Giorgia Cantini di indagare, di rimettere le  mani sul caso perché a suo tempo tutto si è risolto in una bolla di sapone come a dire che chi vive spericolatamente c’è da aspettarselo che faccia una brutta fine. E Giorgia si trova a vivere la notte, quella notte del titolo di cui non sa nulla, un mondo di sesso fine a se steso, di scambi di corpi e emozioni ma senza il minimo coinvolgimento. Indaga a capofitto fino a risolvere il caso in un finale lascia con l’amaro in bocca.
Ai più attenti il nome di Giorgia Cantini dovrebbe aver risvegliato qualche ricordo…
"Quo vadis baby" vi dice niente?! Bel libro e bel film di Gabriele Salvatore ed entrata in scena della nostra detective privata, primo romanzo della serie che la vede protagonista a cui è seguito Velocemente da nessuna parte, Di tutti e di nessuno e Cosa sai della notte.
Romanzo scorrevole, ben scritto, non molto impegnativo per quanto riguarda la componente gialla ma molto introspettivo ed accurato nella caratterizzazione dei personaggi e nell’approfondimento delle ambientazioni. Giorgia Cantini mi piace, è ostinata, intelligente ed ironica, disincantata, ne ha passate tante ed è circondata da persone che in qualche modo si sono arrese, non crede più a niente e dalla vita nulla di aspetta. Le storie d’amore finiscono perché la maggioranza della gente a un certo punto scoppia, scoppia di delusione, di disincanto, di amarezza. Prima vuole una famiglia, poi si butta nel lavoro per sopportare la routine di ogni giorno. A casa c’è una moglie o un marito che ti straccia i coglioni, con cui non fai più sesso da secoli, e dei figli che non ti riempiono il senso di vuoto, di insoddisfazione e allora ecco che arriva il terzo incomodo, l’illusione più grande, l’intruso pronto a darti una boccata di ossigeno, il giochino dei nomi falsi alla reception di un motel, e per un momento ti sembra che quella causa persa che è diventata la tua vita sia un destino che puoi manipolare, fregare, con una sterzata fuori programma, una vertigine clandestina, prima di tornare ai malumori del tuo ipocrita tran tran... I personaggi di questo romanzo lasciano tutti qualcosa ed ognuno ha delle grandi verità da tirar fuori. L’elenco sarebbe lungo dovrei parlare di Simone, attore fallito ed ex  tossico, di Genzianella la segretaria di Giorgia, di Piera e del marito e della facciata di rispettabilità e passare per i personaggi minori a comunque importanti perché ognuno di loro ha veramente molto da dire e in alcuni passaggi mi sono trovata ad annuire perché ho ritrovato il mio cinismo ed il mio disincanto. Ma tutti quanti devono riempire un vuoto, sono alla ricerca di qualcosa che li allontani dal baratro, forse l’amore?!  Quando finisce una relazione su cui avevi scommesso, ci vuole tempo per ricordarne gli aspetti più felici. La delusione ha varie fasi: l’odio, il disprezzo, la nausea, l’indifferenza. Ognuno ha i propri sistemi per rallentare o accelerare la guarigione, ma quel che è certo è che prima o poi arriva un momento in cui vuoi sentirti di nuovo feribile, illuso, disarmato, vivo. Perché non c’è altro, non abbiamo altro…

Anteprima del libro

 

Articolo di Cristina "cristing" Di Bonaventura

Dettagli del libro
  • Titolo: Cosa sai della notte
  • Autore: Grazia Verasani
  • Editore: Feltrinelli
  • Collana: Fox Crime
  • Data di Pubblicazione: Settembre 2012
  • ISBN: 8807019124
  • ISBN-13: 9788807019128
  • Pagine: 224
  • Formato: brossura
  • Reparto: Gialli


Nessun commento: