giovedì 26 aprile 2012

Segnalazione: Le nostre assenze - Sacha Naspini (Elliot)


«Tutto questo vuoto che si crea tra le persone, spesso senza motivo. Capita che la gente ci veda dentro un mondo, e impazzisce»

"Le nostre assenze" di Sacha Naspini è un libro attesissimo da molti, lettori e addetti ai lavori e finalmente oggi reperibile da oggi nelle migliori e peggiori librerie d'Italia.
Definito da molti, come una delle migliori penne italiane, Sacha è già al nono romanzo (2006 – L’ingrato, Effequ – 2011, Il Foglio 2006 – Il risultato, Magnetica 2007 - I sassi, Il Foglio 2008 - L’effetto Kirlian, Sered (uscito per le edicole con il titolo Diario di un serial killer) 2009 - Never alone, Voras 2009 - Cento per cento, Historica - 2011, Perdisa Pop 2009 - I Cariolanti, Elliot 2010 - Noir Désir – Né vincitori, né vinti, Perdisa Pop 2012 – Le nostre assenze, Elliot) e, modestie a parte, autore molto caldeggiato dal nostro sito sin dai suoi primi romanzi.
Attenzione, non aspettatevi un "Cariolanti bis", a detta dell'autore "Intonazioni diverse, storie diverse. Credo che se avessi “cavalcato l’onda” di quella voce non sarei stato onesto" (tratto dall'intervista di Marilù Oliva). Non ci resta che aspettare di leggerlo per recensirlo, ma prima, scappo in libreria a comprarlo :P

Quarta di copertina:
Dalla quarta di copertina: Per il protagonista e voce narrante de Le nostre assenze, la morte del nonno è una perdita incomprensibile, ai suoi occhi non può essere che uno scherzo tirato troppo per le lunghe. Il nuovo romanzo di Sacha Naspini parte da qui. Siamo a metà degli anni ’80. Due ragazzini scoprono una tomba etrusca, decidono di scavarla di nascosto, nel doposcuola. Vent’anni dopo una bambina viene rapita e rinchiusa nella stanza di una pensione americana, insieme a un gattino di nome Spunky. Cosa unisce questi due eventi? Ma questa è anche una saga familiare che abbraccia almeno tre generazioni. Troverete un uomo in fuga dai campi di concentramento, una donna che riscopre il suo primo amore dopo quarant’anni. Troverete un padre ridotto al frainteso di poche parole, una madre troppo giovane per saperlo spiegare al figlio. E un ragazzino povero che vive “al di là della rete”, nel quartiere delle case popolari. Fino ad arrivare all’America, tanto persa quanto trovata, di rabbia. In questo libro l’America significa tante cose. Sacha Naspini racconta in modo magistrale, brillante e bruciante allo stesso tempo, il passaggio improvviso dall’infanzia all’adolescenza, fino alla maturità. La perdita dell’innocenza, il desiderio inesorabile e cieco della vendetta e, insieme, il sentimento inspiegabile dell’amore e di una nuova speranza. O solo di un posto chiamato “casa”

Dettagli del libro
  • Titolo: Le nostre assenze 
  • Autore: Sacha Naspini 
  • Editore: Elliot 
  • Collana: Scatti 
  • Data di Pubblicazione: 26 Aprile 2012 
  • ISBN: 886192218X 
  • ISBN-13: 9788861922181 
  • Pagine: 256 
  • Formato: brossura 
  • Prezzo: 16,00€

Nessun commento: