venerdì 12 agosto 2011

Il crocifisso - Gerard O’Donovan (Newton e Compton 2011)


La trama si snoda nella città di Dublino quindi nella religiosissima Irlanda. L’indagine parte dal ritrovamento di una giovane studentessa spagnola, figlia di un famoso diplomatico, in fin di vita e con il corpo martoriato da tagli e bruciature. Le indagini vengono affidate alla divisione crimini sessuali a causa delle bruciature sulle parti intime ed il presunto stupro della vittima. La parentela fa in modo che le indagini seguano, se pur in un primo momento, un filone politico. Una ritorsione contro il padre.
L’ispettore Mike Mulcahy, appena rientrato dalla Spagna, dove aveva un incarico nell’antidroga, per la sua conoscenza della lingua viene convocato per fare da interprete nell’interrogatorio alla ragazza.
L’ispettore da interprete diventa, per esplicita richiesta del governo spagnolo, parte attiva delle indagini e collaboratore dell’ispettore Claire Brogan, la vera responsabile del dipartimento crimini sessuali ed incaricata del caso, fino a prevaricarla nelle intuizioni e nella logica criminale del violentatore seriale.
La scoperta di altri crimini molto simili a quello della ragazza spagnola induce la polizia ad affrettare le indagini per trovare il colpevole prima che l’escalation criminale raggiunga livelli incontrollabili.
La storia è fuori dagli schemi abituali, si pensa di indagare su una persona con deviazioni politiche, si passa a crederlo un deviato sessuali ed invece ci si trova in un altro terreno completamente diverso.
Il libro è intrigante, con pochi punti di riferimento, ma la cosa non guasta. Proprio per i pochi indizi, durante la lettura, ci si chiede su cosa si sta indagando: droga, sesso, politica.
Il racconto è fitto di dialoghi, poche le riflessioni e la filosofia. Le indagini hanno il loro sviluppo nei dialoghi dei protagonisti. Anche i personaggi non vengono descritti ma vengono tracciati a grandi pennellate. La rifinitura la deve fare il lettore e la cosa risulta piacevole: la libertà della lettura. Un po’ scontati i personaggi, c’è la l’affascinante ispettrice, il poliziotto antipatico, il capo frustrato, la bella giornalista e l’ispettore furbo e sagace. C’è da dire che il tutto viene miscelato con bravura tanto da far dimenticare il classico stereotipo.
Ovviamente il titolo aiuta ad interpretare i risvolti che l’autore, al contrario, tenta di mantenere il più a lungo segreto. Forse questa è una delle poche pecche della storia, ma è più che trascurabile.


Articolodi Fabrizio "PippiFisso" Zaino

Dettagli del libro
  • Listino € 12,90
  • Editore Newton Compton
  • Collana Nuova narrativa Newton
  • Data uscita 14/04/2011
  • Pagine 384, rilegato
  • Lingua Italiano
  • EAN 9788854127821

1 commento:

Cristing ha detto...

Titolo interessante e recensione molto accurata.... Quasi quasi ci faccio un pensierino....