mercoledì 9 marzo 2011

Dormi per sempre – Sabine Thiesler (Corbaccio 2011)


Stammi bene, dovunque tu vada ora. Siamo stati felici insieme e non ti dimenticherò mai. Peccato per te, peccato per noi, Johannes. Peccato che tu abbia conosciuto Carolina, altrimenti avremmo trascorso certamente ancora tanti begli anni insieme. Amico mio, amore mio, dormi bene. Dormi per sempre.

Magda bambina. Ha avuto un' infanzia infelice, è stata costretta ad accettare la presenza dell'amante del padre perché la madre, troppo debole, ha subito passivamente la presenza dell'"altra" . Quando uno tradisce l'altro, la vita è finita è la frase che ripeteva spesso sua mamma e immaginate quanto questo possa averla segnata.
Magda adulta. Ha una vita felice, è benestante, lavora in farmacia, vive serenamente con Johannes, suo marito, l'amore della sua vita e hanno realizzato il loro sogno acquistando la Roccia,  una casa meravigliosa in Toscana. Ma Johannes ha sbagliato, l'ha tradita e ha rovinato tutto, le loro vite, il loro futuro felice insieme, deve pagare, lei sa come fargliela pagare.
E una mattina con un cielo terso e un sole splendente, durante la loro vacanza in Toscana, Magda prepara amorevolmente la colazione preferita di Johannes, apparecchia la tavola, lo guarda mentre mangia il suo muesli e lo guarda con altrettanto amore mentre muore, rassicurandolo che la fine arriverà presto e non soffrirà molto “non prendertela a male per ciò che ho fatto: non c'erano alternative. Non mi sarei più potuta fidare di te. E non volevo neppure lasciarti ad un'altra. Questa era l'unica strada. Perdonami”.
Lo sotterra nel giardino, ci pianta sopra un piccolo ulivo e con una freddezza che farebbe impallidire anche Hannibal Lecter, mangia, si fa la doccia e se ne va dormire tranquilla e beata.
Dopo 30 pagine, più o meno, l'omicidio è consumato e mi sono chiesta come avrebbe riempito le altre 400 Sabine Thiesler. L'ho scoperto ben presto ritrovandomi coinvolta in uno thriller psicologico di alto livello. Magda rimuove l'omicidio, forse. Magda dice a tutti che suo marito è in gita a Roma, ed è lei la prima a crederci, forse. L'arrivo del fratello di Johannes, Lukas, la sconvolge a tal punto che lei crede che sia suo marito, forse. Più volte leggendo il libro mi sono chiesta se Magda c'è o ci fa.
La Thiesler è bravissima ad insinuare il dubbio e altrettanto brava a tenere il lettore con il fiato sospeso e a trascinarlo nella lucida follia di Magda: nulla sembra scalfire la sua corazza, la sua determinazione mette paura, nessuno si può intromettere nel suo piccolo universo perfetto, chiunque si interponga tra lei e la sua felicità la pagherà cara.
Il contrasto tra lo splendore dell'ambientazione, il tratteggio accurato dei personaggi e l'inquietudine che si respira pagina dopo pagina fa “rumore come di carta vetrata che sfrega sul legno”.
L'unica pecca, a mio avviso, è il finale un po' frettoloso e aggiungerei che una mente “perversa” come la mia avrebbe preferito che la Thiesler osasse di più rendendo questo romanzo un capolavoro. Ma già così vi posso assicurare che merita di essere letto e Magda merita di essere conosciuta, non deludetela e soprattutto non fatela arrabbiare, ha un caratteraccio.....


Articolo di Cristina "cristing" Di Bonaventura

Dettagli del libro
  • Listino € 18,60
  • Editore Corbaccio
  • Collana Narratori Corbaccio
  • Data uscita 13/01/2011
  • Pagine 448, rilegato
  • Lingua Italiano
  • EAN 9788863800524

11 commenti:

IL KILLER MANTOVANO ha detto...

Suggestiva location, trama inquietante e approfondimento psicologico. Le tre caratteristiche vincenti che cerco in un thriller. Da avere.

Anonimo ha detto...

Una recensione da brivido.... Lo voglio anche io!

Francesco

Anonimo ha detto...

L'ho letto e l'ho trovato inquietante e carico di suspence, mi è piaciuto molto, finale compreso....
Letizia S.

Cristing ha detto...

@Marco devi leggerlo
@Francesco, grazie!
@Latizia non vorrei che mi avessi franitesa, anche a me il finale è piaciuto solo che ho la mente deviata e avrei voluto che fosse più sconvolgente ;)

Anonimo ha detto...

Questa "mente deviata" mi mette apprensione....)
Fabio

Anonimo ha detto...

carico di molta tensione,

Mari ha detto...

@Fabio: posso confermare, ha una mente deviata :-)))

Libro molto interessante, voglio leggerlo!

Cristing ha detto...

@Fabio, facciamo così, lo leggi anche tu e poi ti dico quale doveva essere secondo me il finale , ci stai ? :)

Anonimo ha detto...

Cristina non farmi promettere una cosa che poi, magari, non riesco a mantenere. Io credo fermamente in te e in Mari...:)
Fabio

skunkie ha detto...

A me la Thiesler e' piaciuta gia' nel primo libro, che ha diviso diametralmente molti Corpi Freddi ;) quindi questo.....non mi scappera'....ma come dicevo piu' su nel commento di Tua di Blueberry.....ehm, non vorrei raggiungere Stefania e Linda O_o prima dei prossimi acquisti devo "sfoltire" un po' :D
Ma decisamente interessante, poi mi piace l' ambientazione, ancora una volta, in Toscana ;))

Stefania ha detto...

Il primo dell'autrice ammetto che mi aveva lasciato non poco perplessità. Troppe coincidenze, troppo di tutto...sarei comunque curiosa di leggere altro della Thiesler, per capire se effettivamente non è nelle mie corde o meno. Questo lo attenderò in economica.

ps. @skunkie : ahah Linda è imbattibile :)))) ... quasi o_O