giovedì 4 novembre 2010

Florinas in Giallo - L' isola dei misteri


In un periodo in cui non mancano Festival sui libri di qualsiasi tipo in tutto il Paese, salta all' occhio il primo Festival organizzato in Sardegna e più precisamente a Florinas il 6 e il 7 novembre, dal nome "Florinas in Giallo - L' isola dei misteri".
Direttore Artistico, un' amica che ha moltissima esperienza in materia di organizzazione eventi letterari (e non solo...), Tecla Dozio.
Il programma pur sviluppandosi in soli due giorni, è davvero fittissimo e si prevedono incontri con autori, presentazioni di libri, reading, aperitivi letterari, laboratori didattici per bambini.
Ma adesso passiamo la parola a Tecla che si è prestata ad un'intervista veloce per noi Corpi Freddi ;)


Corpi Freddi: Non sei nuova all' organizzazione di eventi letterari (Sabato in giallo, Scerbanenco, ecc), ma come mai accettare la direzione artistica di un Festival che si svolge in un piccolo paesino come Florinas in provincia di Sassari che conta 1.650 abitanti?

Tecla Dozio: Più di un motivo: Amo moltissimo la Sardegna e non solo come "l mare più bello del mondo", ma proprio come terra e stimo moltissimo i suoi abitanti; 1650 abitanti? Gavoi non ne ha molti di più e organizza uno dei più intensi Festival letterari che io conosca; e ancora, è una proposta che mi è arrivata tramite Marcello Fois e, secondo me, tutto quello che transita da lui è di grande qualità.

CF: Personalmente come organizzatore di piccoli cicli letterari ho difficoltà a far combaciare tutto. Te da anni ci regali Festival, uno più bello dell' altro. Come si organizza un Festival come quello di Florinas? Le difficoltà organizzative più grandi dove le hai ricscontrate?

TD: L'organizzazione di qualsiasi evento, sempre secondo me, dovrebbe partire da un progetto/percorso che si vuole fare poi, in base a quello si invitano gli ospiti. Molto spesso questo non viene fatto e ci sono eventi senza nessun filo conduttore oppure con molte forzature. Le difficoltà non tantissime, la più seria è stata la comunicazione (per i più svariati motivi) se, come spero, ci sarà una prossima edizione sarà tutto più facile. Un'altra difficoltà sono stati i tempi, solo a luglio ho avuto l'incarico con l'ipotesi di fare il Festival a settembre e la maggior parte degli autori erano impegnati. Per fortuna ho moltissimi amici che ringrazio di cuore per aver accettato. Ecco come ho fatto, anche. Ho amici straordinari.

CF: Parliamo adesso del programma. Due soli giorni di Festival, ma ricchissimo di appuntamenti. Dalla mostra del fumetto di Diabolik (con la presenza dell' eminenza Diabolika di Andrea Cappi), alla narrativa di genere al femminile (Bucciarelli e Oggero due ottime rappresentanti), passando da Carlo Lucarelli.

TD: Ricco, ma non richissimo, avrebbero potuto esserci più eventi ma, adesso ti confesso una cosa: se ci fossero stati appuntamenti sovrapposti non avrei potuto partecipare a tutti e questo non non mi sarebbe piaciuto per niente e mi sembra anche giusto che fra un evento e l'altro, ospiti e lettori, abbiano il tempo di stare insieme.

CF: Tra gli eventi organizzati, quali ti è rimasto più nel cuore?


TD: Finora il Festival del giallo di San Pellegrino, da domenica sera, questo.

CF: Per concludere una piccola curiosità. Perchè il sottotitolo: "L' isola dei misteri"? 

TD: E' un chiaro omaggio/ringraziamento All'Isola delle Storie di Gavoi. 


Sabato 6 novembre

ore 10,30 – Inaugurazione Festival con apertura della mostra “Eva Kant, regina del crimine” dedicata all’inseparabile partner in crime di Diabolik.

Presentazione dei laboratori del fumetto per ragazzi. Incontro con Andrea Carlo Cappi che ci parla dei suoi libri su Diabolik.

ore 12,00 – Apertura sezione audiolibro – incontro con Giorgio Oggianu

ore 17,00 – “Camilla, Dolores, Elisabetta e Margherita: Donne che agiscono”. Dialogo fra Elisabetta Bucciarelli e Margherita Oggero

ore 19,00 – “Satoria del Bandito Tolu – la narrazione di Gianluca Medas”, liberamente tratta dal romanzo “Giovanni Tolu” di Enrico Costa

Domenica 7 novembre

ore 11,30 – “Donne che si perdono" i Mama Sabot, Ciro Auriemma, Michele Ledda, Piergiorgio Pulixi, Renato Troffa dialogano con Giorgio Todde

Aperitivo

ore 16,00 – “Dalla pagina allo schermo – tavola rotonda con gli autori presenti”. Coordina Giorgio Gosetti

ore 18,00 – “Delitti di carta – Delitti di sangue”. Incontro con Carlo Lucarelli

Durante gli incontri letture di: Daniela Cossiga

Per il programma dettagliato http://www.comune.florinas.ss.it/opuscolo.pdf

Articolo e Intervista di Enzo BodyCold Carcello

6 commenti:

Anonimo ha detto...

Bravo Enzo. Un saluto anche alla Buccherina...:)
Fabio

Martina_PL ha detto...

Bene, peccato sia così lontano da qui.

Mari ha detto...

Wow!!!!Un programma stupendo. Hai ragione Martina, peccato così lontano.

cerussite ha detto...

vado vado vado!!!
e per tenermi pronta leggo "donne a perdere"! sono solo al primo romanzo (iniziato stamattina e quasi alla fine), ma cavoli, non sapevo ci fosse gente così brava a due passi da casa!!! spero di conoscerli, scambiarci 4 chiacchiere e farmi firmare il libro!!!

Stefania ha detto...

Davvero molto interessante, peccato così lontano...

tecla ha detto...

Vorrei confermare quello che pensavo. L'isola del mistero - Florinas in giallo, è davvero nel mio cuore.
tecla