venerdì 8 ottobre 2010

Il codice Tabatha – Matthew D'Ancona


L'occidente non poteva più rimanere indifferente di fronte alle violenze che venivano perpetrate al di fuori del proprio orizzonte. Questa era la meravigliosa eredità di quel giorno in cui migliaia di tonnellate di acciaio, vetro e cemento avevano preso fuoco ed erano esplose sotto l'attacco arrivato dal cielo. In un attimo tutti i punti di riferimento erano crollati davanti a migliaia di occhi, da Kandahar a Canberra, da Parigi al Paraguay. Ora tutto era possibile. Ora finalmente tutto era legato, saldato dalla fornace sull'isola di Manhattan.

Nick e Tabatha hanno 20 anni, lui è un inglese perbenino, lei una californiana, attivista politica anti repubblicana. La loro storia d'amore è passionale, profonda, si amano tanto e tutto sembra filare a gonfie vele fino a quando Tabatha decide che è il caso di troncare, così su due piedi, perchè “se vai ora, sarà perfetto. Perfetto. Non avremo tutto quel declino, tutta quella decadenza mascherata da vita confortevole Nickey. Sarà per sempre speciale e prezioso. Non ci ritroveremo a stare insieme semplicemente perchè spaventati dalle alternative. Tu percorrerai la tua strada, io la mia”. Gli impone di tornare a casa e riprendere gli studi di avvocatura, gli impone di non chiamarla, cercarla in nessun modo, rimarranno in contatto solo attraverso messaggi in codice che lei pubblicherà ogni mese sul California Literary Review. E lui se ne va!
Salto temporale di circa 17 anni e ritroviamo Nick ( in tutti questi anni ha comprato la rivista e decifrato ogni mese i messaggi di Tabatha!) insegnante, fare l'avvocato non era cosa per lui, separato da Emily e con una figlia di 6 anni, Polly. Una vita tranquilla, ma i guai, quelli veri, sono dietro l'angolo. Viene rapito dai servizi segreti e informato che Tabatha, la sua Tabatha, è a capo di un gruppo terroristico chiamato Seconda Troia. Da quel momento la sua vita sarà costantemente in pericolo.
Messa giù così la storia sembra interessante e intrigante e magari per qualcuno lo è. Personalmente ho faticato non poco a leggere questo libro prima di arrivare a capire dove volesse andare a parare. La prima parte è lunga, estenuante, forse un centinaio (dico forse perchè le pagine non sono numerate) di pagine in cui conosciamo gli altri protagonisti del romanzo e, va bene la caraterizzazione dei personaggi, ma così è un po' troppo approfondita. Sono arrivata alla seconda parte che mi era quasi passata la voglia di leggerlo. Peccato perchè poi quando si entra nel “vivo” della storia è anche abbastanza coinvolgente anche se non brilla per originalità. Non discuto lo stile narrativo di D'Ancona che è comunque scorrevole, anche se in alcuni passaggi un po' forzatamente poetico, e fluido, metto in discussione il fatto che a volte sfoltire un libro di qualche decina di pagine può solo giovare ai fini della storia stessa e metto in discussione anche l'appellativo Frenetic Thriller che gli è stato attribuito, per quanto scritto sopra!

Articolo di Cristina "cristing" Di Bonaventura

Dettagli del libro
  • Prezzo:€ 18,00
  • Editore Casini
  • Data uscita 30/06/2010
  • Pagine 250, brossura
  • Lingua Italiano
  • EAN 9788879051613

1 commento:

Mari ha detto...

Di solito non sbagli un colpo Cri, perciò mi fido del tuo giudizio e passo!