giovedì 9 settembre 2010

The box – Richard Matheson



"L’idea che ha portato alla stesura di The Box è quella del sacrificio della dignità umana in cambio di uno scopo preciso.

Richard Matheson non deve dimostrare niente a nessuno. Scrittore affermato, lavora anche per il cinema e la televisione.
In questa raccolta di racconti spicca su tutti The box, grazie alla trasposizione cinematografica, ma a mio avviso non è il migliore. Tutte le storie hanno un filo conduttore, il comportamento umano. Ci sono momenti in cui bisogna fare delle scelte, agire, spesso senza farsi scrupoli o senza riflettere sulle conseguenze, spesso invece pensando a cosa potrebbe succedere se….
Tutto questo è The box. Racconti brevi ma ad impatto immediato, scritti sapientemente e con la giusta dose di suspence e tensione.

The box
Una piccola scatola di legno collegata ad un dispositivo con un pulsante rosso. Premendo quel bottone qualcuno morirà. Cosa fareste se qualcuno vi offrisse un milione di dollari per premere quel bottone? E’ questa la scioccante proposta che il Signor Steward fa ai coniugi Lewis. Accetteranno?

Una ragazza da sogno
E se un giorno qualcuno suonasse alla vostra porta dicendovi che prima della metà del mese vostro figlio verrà investito e morirà gli credereste? E sareste disposti a sborsare centomila dollari per sapere esattamente dove e quando per salvargli la vita?

Una stanza per morire
Un bar in pieno deserto. Un’oasi per Bob e Jean che non mangiano ormai da cinque ore. Nel bar il caldo è soffocante, c’è odore di grasso e sabbia bollente. Persino l’acqua ha un sapore salmastro. Mentre aspettano la loro ordinazione Bob va in bagno e…

Scambi indecenti
Immaginate che un giorno una donna molto attraente si presenti alla vostra porta dicendo di lavorare per la ditta Scambi e vi offrisse un servizio di squillo a domicilio mentre vostra moglie è in salotto a guardare la tv. Resistereste alla tentazione? Se da quel giorno puntualmente una volta a settimana una donna diversa suonasse al campanello di casa vostra riuscireste a rimanere fedeli a vostra moglie?

Nulla è come un vampiro
Gli abitanti di Solta, un piccolo villaggio della Romania, sono terrorizzati. Un vampiro sembra aver preso di mira Alexis Gheria, la moglie del Dottor Gheria. Teste di aglio, crocifissi, specchi. Niente sembra fermarlo…

Paradigma di sopravvivenza
La soddisfazione di uno scrittore che è riuscito nuovamente a finire una storia.
La gioia di un postino nel sapere che ancora una volta consegnerà un manoscritto di immenso valore.
L’entusiasmo di un direttore editoriale e l’emozione di un editore nel leggere quelle preziosissime pagine.
L’incantesimo di un lettore è il cerchio che si chiude, ma anche una nuova avventura che inizia…

Muto
Paal Nielsen ha perso i suoi genitori in un incendio che ha distrutto la loro casa. Lo sceriffo Wheeler lo trova in stato di choc e pensa che la cosa migliore sia portarlo a casa sua dove lui e sua moglie Cora potranno prendersi cura di lui. Il bambino non parla e i Wheeler non sanno come aiutarlo. Scoprono che non è mai andato a scuola e che non ha mai parlato, decidono allora di iscriverlo nella classe di Miss Edna Frank. La scuola non sembra giovare a Paal, anzi.
Un giorno dalla Germania arriva il professor Werner. E’ un amico dei genitori di Paal e non ha loro notizie da parecchio, troppo tempo….

Il terrore strisciante
Los Angeles si muove. Questa è la sconvolgente scoperta che il dottor Albert Grimsby ha fatto. La cosa non sembra però interessare più di tanto il mondo scientifico, e alla notizia viene riservato solo un trafiletto. Peccato. Forse se qualcuno avesse dato alla cosa il giusto peso tutto quello che successe poi si sarebbe potuto evitare…

Onda d’urto
Il tempo passa implacabilmente. Il vecchio viene sostituito con il nuovo. Le macchine, gli uomini, tutto passa, niente e nessuno sembra essere indispensabile. Ma qualcosa potrebbe ribellarsi e allora….

La macchina da jazz
Il jazz non è solo musica. E’ anche una lingua con cui si può comunicare rabbia e disperazione. Una lingua usata dagli oppressi. E’ l’anima di un popolo a cui nessuno può permettersi di rubarla.

L’abito fa il monaco e L’amore al tempo del finimondo sono a mio avviso troppo brevi e surreali e rischierei di dire troppo raccontandoli.


Richard Matheson

Nato ad Allendale, New Jersey, il 20 febbraio 1926, Richard Matheson è autore di romanzi e racconti che hanno forgiato il gusto e le caratteristiche del ‘fantastico’ contemporaneo influenzando profondamente altri linguaggi, dal cinema ai fumetti ai videogiochi. La sua opera, accanto alla maestria nel tratteggiare il soprannaturale e la suspense, è caratterizzata da un realismo rigoroso e da una paradossale ‘credibilità’, da un’attenzione commossa a quell’umanità marginale soggiogata da un potere, da un sistema, da una volontà che assume caratteri ‘mostruosi’.
Matheson è stato definito da Ray Bradbury “uno degli scrittori piú importanti del XX secolo”, e questo elogio dell’autore di Fahrenheit 451 è giustificato dall’impatto dell’opera di Matheson sull’immaginario popolare: anche chi non lo ha mai sentito nominare ha sicuramente visto qualcuna delle sue creazioni. Oltre a racconti e romanzi gialli, di fantascienza, horror, fantasy e western, Matheson ha collaborato a lungo con il cinema e la televisione. Ha scritto alcuni degli episodi piú memorabili di Ai confini della realtà, e diversi suoi romanzi e racconti sono stati adattati per il grande schermo, tra cui Tre millimetri al giorno (Radiazioni BX: distruzione uomo, 1957, diretto da Jack Arnold), Io sono leggenda (due film: L'ultimo uomo della Terra, 1963, diretto da Ubaldo Ragona e interpretato da Vincent Price; 1975:
Occhi bianchi sul pianeta Terra, 1971, diretto da Boris Sagal, con Charlton Heston); La casa d'inferno è stato tradotto in film nel 1973 dal regista John Hough, col titolo Dopo la vita. Da Appuntamento nel tempo Jeannot Szwarc ha tratto Ovunque nel tempo, 1980, interpretato da Christopher Reeve. Da Io sono Helen Driscoll è stato tratto nel 1999 Echi mortali, con Kevin Bacon. Importante è anche la sua collaborazione con Roger Corman, per il quale ha sceneggiato alcuni dei film tratti da Edgar Allan Poe: I vivi e i morti, 1960; Il pozzo e il pendolo, 1961; I racconti del terrore, 1962; I maghi del terrore, 1963. Matheson ha anche scritto la sceneggiatura del primo film di Stephen Spielberg, Duel. Nel corso di una carriera che dura da oltre cinquant’anni, Matheson ha vinto numerosissimi premi, tra cui l’ Edgar Allan Poe e un premio Bram Stoker alla carriera.

Articolo di Marianna "Mari" De Rossi

Dettagli del libro
  • collana CINEMA
  • editore Fanucci
  • anno 2010
  • pagine 192
  • prezzo € 13,00
  • isbn 978-88-347-1617-5
  • traduttore Anna Ricci

    5 commenti:

    Gran Dux Gargaros ha detto...

    Sto libro lo prenderei pure io, se non ci fosse quella indicibile copertina!

    Martina_PL ha detto...

    Dalle trame i racconti mi sembrano interessanti e intriganti.

    Blueberry ha detto...

    Ho visto il film e mi è piaciuto, riflessivo nel finale. Non sapevo fosse tratto da un racconto di Matheson. Mi sa che devo prendere anche il libro, oltre ad avere la curiosità per gli altri racconti.

    Anonimo ha detto...

    Grazie, Marianna.
    Fabio Lotti

    Stefania ha detto...

    Ho conosciuto da poco, meno di un anno, la straordinaria scrittura di Matheson, lo stile di questo autore mi ha subito catturata. Questo romanzo mi manca ma non tarderà a finire fra i miei scaffali :)
    Bellissima e dettagliata recensione Mari!