martedì 13 aprile 2010

Solo fango - Giancarlo "Jack" Narciso


"Solo fango" di Giancarlo - Jack - Narciso è un romanzo brutto, sporco e cattivo. Di solito una recensione dovrebbe iniziare dicendo che il romanzo di cui si sta parlando è "bello". Beh, no qui di "bello" non c'è nulla. Questo romanzo è un pugno nello stomaco. Tocca dentro anche i lettori più cinici e smaliziati. È un noir vero, uno di quelli che non sono innocui. No no, "Solo Fango" è tutto tranne che innocuo. Fa incazzare! Lo leggi e ti arrabbi! Non ti consola mai, perché racconta delle verità. La strage della Val di Stava. Vera e terribile. E un'altra possibile strage causata dalla devastazione ambientale che viene fatta in Trentino. Sì', nel presunto paradiso della natura, Perché qui - nella Provincia autonoma - vengono convogliati milioni di euro, e per questi soldi ci sono persone disposte ad uccidere. E Butch Moroni, investigatore privato, si trova coinvolto in questa melma, in questo "fango", appunto. Fango che rischia di sommergerci tutti.

Giancarlo Narciso, conosciuto anche con lo pseudonimo di Jack Morisco, vive tra Riva del Garda e l’isola di Lombok, in Indonesia. Nel 2002 inizia la serie di romanzi di spionaggio sulla spia Banshee per la collana Segretissimo di Mondadori. Tra i suoi romanzi ricordiamo: Sankhara (Fazi, 2002), Singapore Sling (Fazi, 2003, con cui ha vinto il Premio Tedeschi) e Le zanzare di Zanzibar (Fazi, 2004). Nel 2006 ha vinto il Premio Scerbanenco con Incontro a Daunanda (Dario Flaccovio Editore). 

Articolo di  Andrea Cotti

Dettagli del libro
  • Autore: Narciso Giancarlo
  • Editore: Edizioni Ambiente
  • Genere: varia
  • Collana: Verdenero. Noir
  • ISBN: 8896238447
  • ISBN-13: 9788896238448

3 commenti:

IL KILLER MANTOVANO ha detto...

Guest d'eccezione per oggi a quanto vedo!!!
Benvenuto su queste pagine Andrea!!
Comunque sia questo romanzo LO VOGLIO!!!

Liberidiscrivere ha detto...

Brutto,sporco, e cattivo, come attacco non c'è male diretto come diretto è Jack. Dovevo andare a Bologna ad una sua presentazione per conoscerlo e sentire parlare di Fango dall'autore poi il destino cinico e baro ha deciso diversamente. Si non è un "noir" tanto per dire e per affibbiargli un' etichetta è proprio nero questo libro, nero e disturbante, lo manderei in pacco dono agli assessori all'ambiente di un paio di regioni giusto per farmi dei "nemici" sinceri

Martina_PL ha detto...

Non mi occorre andar certo lontano per vedere quanta ragione abbia Narciso sul verde Trentino. Anche in questa nostra valle, che non è certo fra le più famose e rinomate della provincia, la salvaguardia dell'ambiente non è la priorità: le cave stanno rovinando la valle, a beneficio (economico) di pochi. Poi però gli scavi selvaggi restano e le frane pure...