giovedì 7 gennaio 2010

Il settimo inferno - James Patterson



"Hawk aveva i capelli corti, biondi, con la riga di lato, e parlava come un libro stampato. Pidge era più grande e grosso, un metro e novanta o giù di lì, forte come un toro, con due mani gigantesche, capelli lunghi castani. Due ragazzi all'apparenza perbene, colti, educati...
Pidge prese un altro regalo e lo scosse, mentre Hawk si avvicinava a Peggy Jablonsky. La donna emise un verso implorante. Non riusciva a parlare perché anche lei aveva la bocca tappata con un calzino. A Henry si strinse il cuore, nel vedere la sua espressione supplichevole.
Hawk le fece una carezza sulla testa biondissima e sulla guancia bagnata di lacrime. «Adesso apriamo tutti i regali» disse. «E poi decideremo se ammazzarvi o no.»
"

Come evocato dalla voce di un Pluto infernale di dantesca memoria si apre questo nuovo caso delle Donne del Club Omicidi di Patterson..il settimo inferno quello dei violenti , degli assassini , tuffati in un fiume di fuoco fino al collo..ed è proprio con un incendio che questi due giovani drughi terminano il loro gioco efferato e perverso attuato ai danni di coppie benestanti all’interno delle loro stesse case. Come in un remake di Arancia Meccanica, o ancor meglio di Funny Games, l’efferatezza e la crudeltà assumono i tratti di due innocui , benvestiti ragazzi.
In questo torbido Flegetonte di fuoco si cancella ogni possibile traccia per risalire ai colpevoli, cosi come, apparentemente , sembra essere scomparso nel nulla il figlio del governatore Michael Champion , un ragazzo adorato da tutti e gravemente malato.
La detective Boxer dovrà affrontare e seguire i due casi , ormai ufficialmente dichiarati delitti , quando si scopriranno i segni delle corde sulle coppie e una prostituta che afferma ( e poi nega ) di aver visto morire tra le sue braccia Michael e poi di essersi liberata del corpo, con l’aiuto del suo amico, facendolo a pezzi..
Non sarà sola ad affrontare questa discesa nel più oscuro girone infernale il suo collega Rich e le Donne del Club rischieranno in prima persona per aiutarla.
Non sarà solo l'indagine che la porterà al quasi totale tracollo emotivo ma anche il sentimento che i due colleghi provano uno per l'altra..
Patterson imbastisce una trama già vista , anche per il finale , intuibile e senza troppa sorpresa. Il fine indagatore di psiche che in tempi non troppo lontani , ci ha consegnato storie di vera suspence come “Jack & Jill”..” Il gatto e il topo”..questa volta non riesce neanche a scalfire la superficie di un'annoiata attenzione.
Pur essendo palesemente vero che sia alquanto difficile essere sempre in grado di ricreare storie che lasciano il segno con la stessa forza, con uguale trasporto del lettore , o , addirittura , con assolute innovazioni, è altrettanto vero che si può cadere nella tentazione di scivolare nell'ovvio e nel già visto con la medesima facilità. Senza vera passione, senza cuore.
Se questo romanzo disegna l'inferno, non è quello del settimo canto, bensi del terzo..e come Virgilio disse a Dante..”Fama di loro il mondo esser non lassa..”
Con l'augurio ( e la speranza ) di ritrovare nel prossimo romanzo il Patterson che toglie il fiato..

Articolo di eccozucca

Dettagli del libro
  • Formato: Rilegato
  • Pagine: 301
  • Lingua: Italiano
  • Titolo originale: 7th Heaven
  • Lingua originale: Inglese
  • Editore: Longanesi
  • Anno di pubblicazione 2009
  • Codice EAN: 9788830427303
  • Traduttore: A. Biavasco Valentina Guani

7 commenti:

IL KILLER MANTOVANO ha detto...

Grande Daniela, come al solito bravissima e molto originale nel recensire i romanzi!!!
Questo Patterson comincia però a stancarmi, peggio di una catena di montaggio!!!!

Palazzo Lavarda ha detto...

Daniela, mi piace sempre più leggere le tue recensioni. Peccato per questo Patterson in discesa...

Linda80 ha detto...

Complimenti a Daniela per la bellissima rece! A me però il libro è piaciuto molto... è anche vero che di Patterson non ho letto molto...

AngoloNero ha detto...

Al solito, chiedo in prestito un po' di diplomazia :)
Peccato, perché lui è anche simpatico...

Lofi ha detto...

Il livello delle recensioni è sempre più alto. Complimenti sinceri a Daniela. Quì l'abbinamento al quadro non è difficile http://it.wikipedia.org/wiki/File:Eug%C3%A8ne_Ferdinand_Victor_Delacroix_006.jpg

Anonimo ha detto...

Devo essere sincero. Spesso vengo a leggere i commenti per vedere quale quadro ha abbinato al libro l'estroso Lofi. A mio parere potrebbe essere anche stampata una bella icona loffiana accanto al libro.
Per quanto riguarda l'autore devo dire che mi lascia in gebere piuttosto perplesso (oggi sono in bona).
Fabio Lotti

Stefania ha detto...

Di Patterson ho letto solo un paio di romanzi, parecchi anni fa e non mi era dispiaciuto.