martedì 19 maggio 2009

Quello che ti meriti - Anne Holt



Thriller molto avvincente che lascia il lettore con il fiato sospeso fino alla fine; infatti è solo nelle ultime pagine che si riesce a chiudere il cerchio dei fatti e a collegare il tutto.
Trama
Un'ondata di crimini colpisce la Norvegia; alcuni bambini vengono rapiti e, dopo qualche giorno, il loro cadavere viene riconsegnato alle rispettive madri, accompagnato da un biglietto con scritto “Adesso hai quello che ti meriti”. L'omicida è attento, non lascia tracce e soprattutto sembra colpire in maniera del tutto casuale. A indagare è un' umanissima coppia di detective: l'investigatore Stubo e la criminologa Vik. Lui, che ha da poco perso moglie e figlia in un incidente assurdo, sa che l'unico modo per venire a capo del caso dei bambini scomparsi è convincere Vik a partecipare alle indagini. Lei non ne ha proprio voglia, ma non può restare indifferente di fronte al crescente orrore, e alla fine accetta.

Anche se la storia può apparire poco originale (il killer psicopatico di bambini è già stato sfruttato nella letteratura di genere), non per questo risulta meno inquietante. E comunque l'intreccio intelligente dei fatti, è generosamente supportato da suspense, sentimenti e da una scrittura più che convincente.
Inoltre Anne Holt sa scavare in profondità per far emergere i lati più oscuri degli esseri umani; sembra che ricerchi non tanto l’essenza del crimine quanto l’essenza del criminale.

Articolo di Vivara

Dettagli del Libro
  • Autore: Anne Holt
  • Editore: Einaudi
  • Genere: letterature straniere: testi
  • Collana: Einaudi. Stile libero big
  • Traduttore: Lamberti L.
  • Pagine: 422
  • ISBN: 8806192477
  • ISBN-13: 9788806192471
  • Data pubblicazione: Jun 2008


8 commenti:

IL KILLER MANTOVANO ha detto...

Ho letto recensioni discordanti sulle opere di questa scrittrice che comunque a me affascina parecchio.
C'è da dire che il giallo proveniente dalle lande nordiche è oramai molto inflazionato e ovviamente si guarda ai nuovi prodotti con maggior diffidenza.
Comunque ripeto...a me ispira.

luca aka deathline ha detto...

io della Holt non ho mai letto nulla, ma sicuramente mi acchiappa e non poco. da considerare anche che è un Einaudi, e Einaudi sforna buona roba. sicuramente la trama non è il massimo dell'originalità, ma Holt compare nella mia wish-list da tempo.

DAscanifederica ha detto...

Perché mi tentate in codesta becera maniera??? Sapete che verso in situazioni critiche nella lettura, in questo periodo... Ma conto di rifarmi... Tra poco avrò il mio bel monolocale e aivoglia a leggere!!!!!

Carrfinder ha detto...

Anch'io ho letto recensioni discordanti su questa scrittrice e, almeno per il momento, non ho in previsione acquisti della Holt.

Linda80 ha detto...

Quoto il Killer in tutto!

Vivara ha detto...

Ha avuto molto successo Stieg Larsson con la sua trilogia, però alla fine credo che lui sia lo scrittore meno scandinavo di tutti.
Questo per dire che a volte il successo non è sinonimo di "buona letteratura".

IL KILLER MANTOVANO ha detto...

Vi segnalo che il prox romanzo di Anne Holt uscirà il 20 ottobre per Einaudi e s'intitolerà "La porta chiusa"

Anonimo ha detto...

A me il libro è piaciuto.
Fabio