lunedì 18 maggio 2009

Il villaggio degli innocenti - Kathy Reichs



Quinto romanzo della riuscita saga dell'antropologa forense Temperance Brennan, in pratica l'alter-ego della brava Kathy Reichs.
Ci troviamo probabilmente davanti, secondo il mio parere, al picco qualitativo più alto raggiunto dalla scrittrice.
Questa volta Tempe va in trasferta in Guatemala ad aiutare una spedizione umanitaria nel recupero dei resti di civili trucidati durante l'eccidio avvenuto realmente in quelle terre nel trentennio che va dal 1962 al 1996.
Ma subito la sua attenzione sarà sviata dalla misteriosa scomparsa di 4 giovani adolescenti che la condurranno, tra depistaggi e pericolosi attentati, in una tesissima e cupa indagine fino all'atroce scoperta di una realtà scottante e molto attuale ai giorni nostri; un tema molto delicato che pone al lettore più di una profonda riflessione.
Per quel che mi riguarda questo libro raggiunge uno "speciale" record: mai in 25 anni di onorata carriera di lettore di thriller ho assistito a scene così macabre, rivoltanti e putrescenti; la scena delle fosse biologiche è davvero ai limiti dell'umana sopportazione.
Grande merito dalla Reichs è di condurre la storia in maniera esemplare, senza mai momenti morti, dosando con sapienza colpi di scena magistrali e svolte davvero inaspettate, soprattutto senza appesantire il plot con delle soporifere telenovele soap che hanno decretato il crollo vertiginoso nelle quotazioni e di credibilità della sua collega-rivale Patricia Cornwell oramai davvero imbarazzante nelle sue ultime opere.
Concludo consigliando caldamente quest'opera a tutti gli appassionati del thriller contemporaneo con una sola raccomandazione: da assumere lontano dai pasti!!!

Articolo de Il Killer Mantovano

Dettagli del Libro
  • Autore: Kathy Reichs
  • Editore: Rizzoli
  • Genere: narrativa straniera
  • Collana: La Scala
  • Traduttore: Giagheddu A. E.
  • Pagine: 468
  • ISBN: 8817870234
  • ISBN-13: 9788817870238
  • Data pubblicazione: Jun 2002
Descrizione:
Nel suo nuovo thriller, Kathy Reichs ci conduce nelle profondità della giungla del Guatemala. E' uno scenario che l'autrice conosce bene: ha fatto parte di un gruppo internazionale di antropologi forensi convocato per identificare le vittime di trent'anni di guerra civile. Anche il suo formidabile alter ego romanzesco, Tempe Brennan, deve studiare i resti delle vittime di un atroce massacro del 1982, quando i soldati circondarono un villaggio, violentarono e trucidarono donne e bambini e gettarono i cadaveri in un pozzo. Ma gli orrori non appartengono solo al passato: nella capitale sono scomparse quattro bambine...

12 commenti:

BodyCold ha detto...

grande recensione come sempre
un giorno mi deciderò a prendere in mano i libri che ho della reichs :)

Principessa ha detto...

E si Body la Reichs è grande.... ciai killer

Linda80 ha detto...

Ottima rece Killer! Il prossimo che leggerò della Reichs è il precedente "Viaggio fatale" ;-)

Linda80 ha detto...

@ Principessa
Che tempismo! :-D

IL KILLER MANTOVANO ha detto...

@Linda: pure "Viaggio fatale" è un ottimo thriller. Leggermente pesantuccia la parte iniziale ma quando parte spacca di brutto.
Tra l'altro il tema è davvero molto macabro....

Vivara ha detto...

Allora devo leggerlo assolutamente...mi piacciono i libri da assumere lontano dai pasti...hihihihi

Palazzo Lavarda ha detto...

E' l'unico che ho saltato della Reichs... ma solo perchè finora non l'avevo trovato né in biblioteca né in giro, in ed. economica. Ora, dopo la recensione del Killer, dovrò affrettarmi a recuperare, anche se le avvertenze "lontano dai pasti" mi fanno un po' inorridire.

skunkie ha detto...

appena finisco almeno una delle serie che ho di fianco al letto (carlotto-alligatore, larsson, elizabeth george.....) voglio proprio iniziare la Reichs, ho qualche libro ma non sono in ordine ^__^
bella recensione kil

Chiara ha detto...

Io non me ne ricordo neanche uno nel dettaglio.
Ricordo vagamente che lei era all'estero.
Uff...mi toccherà rileggerli tutti?!?

Carrfinder ha detto...

Non ho mai letto nulla della Reichs (scusa Stefania...) e le avvertenze "lontano dai pasti" non mi ispirano a leggerla. Comunque mai dire mai...

Anonimo ha detto...

ciao, sentite io amo la reichs, e ho in versione economica di super pocket i libri fino ad ossario...sapete se almeno skeleton e carne e ossa sono recuperabili così? credo che le ossa del diavolo sia troppo recente per non parlare di 206 ossa che profuma ancora di inchiostro appena stampato...potete mandare le vostre info a spidi988@libero.it...grazie...ah...complimenti per il blog...

IL KILLER MANTOVANO ha detto...

Ciao Spidi,
ti rispondo direttamente qua.
I due libri che hai indicato sono tranquillamente e facilmente reperibili nel formato superpocket!!
Tra l'altro se normalmente acquisti presso rivenditori online tipo IBS in questi giorni c'è pure il 20% di sconto su questi romanzi.
Relativamente a "Le ossa del diavolo" lo trovi già in edizione economica ma in versione BUR e non superpocket.
L'ultimo ovviamente è disponibile solo in edizione rilegata.
Grazie per i complimenti!!!