lunedì 17 giugno 2013

La donna di troppo - Enrico Pandiani (Rizzoli 2013)


Che Enrico Pandiani ci sapesse fare non è una novità, l’incipit de Les italiens è uno dei più incredibilmente straordinari che io abbia mai letto, i tre romanzi che ne sono seguiti, sempre con Mordenti come protagonista, sono più o meno indimenticabili, quello che non sapevo è che Pandiani è anche coraggioso, anzi molto coraggioso. Ci ha conquistato con il suo stile secco,  asciutto, ironico, graffiante, avrebbe potuto continuare così all’infinito e invece no, lascia Les italiens, cambia completamente registro, si lancia in una nuova avventura e ci trascina a conoscere questa sua nuova affascinante creatura, l’investigatrice privata Zara Bosdaves. Una donna intelligente, scaltra, cazzuta e molto maschia (Io non sono solo una donna, io sono Zara Bosdaves), ex poliziotta che vive in una Torino a lei sconosciuta, ma che Pandiani descrive in maniera accurata e cinematografica, e che si trova per le mani un caso che è un vero rompicapo. Tutto ha inizio con la morte, apparentemente accidentale,  del ricco industriale Leone Dalmazzo volato da un ponte con la sua macchina. Per la nostra investigatrice è un semplice fatto di cronaca fino a quando la ex moglie di Leone, l’algida e gelida Lucrezia, non le dà l’incarico di ritrovare il loro unico figlio Filippo, scomparso dal giorno della tragedia. Bosdaves non ha la minima idea in quale ginepraio andrà a cacciarsi e neanche noi lettori che ci troviamo di fronte ad una trama ricca di colpi di scena che sembra scriversi mano mano che si va avanti nella lettura, con un finale che spiazza.
A me questo romanzo è piaciuto, non  sarà un capolavoro e non sarà indimenticabile, ma questa nuova versione “Pandianesca” non mi dispiace affatto; La donna di troppo è ben scritto, scorrevole e coinvolgente e Zara è un bel personaggio,  bisogna leggerlo senza fare paragoni, so che non è facile ma si può fare e lasciandosi alle spalle Les italiens, ci è riuscito lui potete farcela anche voi.

Non puoi sapere in anticipo di cosa sono capaci le persone, devi aspettare, dar tempo al tempo. È il tempo a comandare, è lui il compagno che sta giocando di fronte a noi, e ha in mano tutte le carte buone del mazzo.

Articolo di Cristina "cristing" Di Bonaventura


Dettagli del libro

  • Autore: ENRICO PANDIANI
  • Titolo: LA DONNA DI TROPPO
  • Editore: RIZZOLI
  • Collana: LA SCALA
  • Pagine: 360
  • Prezzo: 17,00 EURO
  • Anno prima edizione: 2013
  • ISBN: 17064330


Nessun commento: