venerdì 4 gennaio 2013

Classifica delle 20 librerie più belle del mondo


La Flavorwire pubblica una classifica che a noi malati della lettura piace sempre sbirciare, ovvero le 20 librerie più belle del mondo.
Una piccola riflessione viene fatta anche sul sito stesso della Flavorwire e ovvero: "D'altro canto Amazon ci ha abituati a comprare libri direttamente seduti sulla nostra poltrona e davanti a un pc, quindi perché scomodarsi per uscire di casa e andare alla più vicina libreria per acquistarne uno?
Ecco perché: non si può sottovalutare l'importanza delle librerie, sono centri di aggregazione sociale, luoghi per scoprire la letteratura e monumenti tutti in una volta, così abbiamo messo insieme un elenco delle librerie più belle del mondo, dal Belgio alla Giappone in Slovacchia, ecc."

Ed ecco a voi la selezione fatta da Flavorwire:

Si tratta di una chiesa domenicana trasformata in libreria dallo studio di architetti olandesi Merkx + Girod e si trova a Maastricht, Olanda. Selexyz Bookstore, Maastricht, Olanda









Questa personalmente la conosco bene visto che si trova a Roma in via Nazionale ed è la bellissima libreria e caffetteria Bookàbar. Il design moderno è la caratteristica di questa libreria pieno di libri d'arte ma che ha visto all'interno presentazioni di autori a noi CF noti come Maurizio De Giovanni e Roberto Costantini.. Bookàbar , Roma, Italia



Con sede a Bratislava, in Slovacchia, ecco l'edificio progettato da TotalStudio e così come la precedente romana, anche questa è sia caffetteria che libreria. Struttura a scala e una grande biblioteca che occupa l'intero spazio con un design semplice e pulito. Bookshop plurale , Bratislava, Slovacchia.







Questa fantastica libreria in stile neo-gotico, inaugurata nel 1906, contiene ciò che riteniamo essere l'ultima definizione di una scala per il paradiso ed è stata creata dall’ingegnere portoghese Francisco Xavier Esteves. Livraria Lello, Porto, Portogallo




Il nome Cook & Book svela molto della sua natura. Ristorante e libreria sviluppati in circa 1.500mq con addirittura due menù, uno italiano e l'altro vegetariano. Cook & Book , Bruxelles, Belgio





Bookworm è una catena di librerie sparse per la Cina, ma nella classifica di Flavorwire si fa riferimento a quella con sede a Pechino e dove per altro si svolge il famoso Festival Letterario Internazionale Bookworm Celebrazione unica di letteratura e idee in Cina, che prevede una programmazione di 200 eventi in tutta la Cina, che collega oltre 90 scrittori cinesi e internazionali. Una libreria, biblioteca, bar, ristorante e spazio eventi, ora con quattro sedi in tre città - Pechino, Suzhou e Chengdu. Bookworm, Pechino , Cina

Questo è il maestoso palazzo del cinema che nel 1920 fù convertito in libreria. Utilizza palchi per le sale di lettura e le presentazioni e richiama migliaia di turisti ogni anno. Librería El Ateneo Grand Splendid, Buenos Aires, Argentina




Come può un bambino (o adulto, in questo caso) resistere a quei deliziose angoli di lettura a forma sferica? sul sito infatti si intravedono bambini e genitori sdraiati all'interno di tali spazi e intenti a leggere. Bbav... Poplar Kid Repubblica, Pechino, Cina




Questa è una delle mie preferite. Si chiama Livraria Da Vila e senza perdere l' attitudine alla formazione alla lettura, Vila, negli ultimi sette anni, si è affermata in altre città brasiliane e ha mantenuto il suo interesse iniziale nei libri per bambini e la conoscenza estesa in letteratura brasiliana e straniera. Caratteristica le sue porte d'ingresso come potete vedere dalla seconda immagine. Livraria da Vila , Sao Paulo, Brasile

Per coloro che amano gli spazi verdi, libri e ottimo caffè non possono fare un saltino in Messico (e che ci vuole!?) alla Cafebreria El Pendulo a Città del Messico. Spazi vasti e tantissimo verde al'insegna del relax e della buona lettura. Cafebreria El Pendulo, Città del Messico, Messico







Fa parte di questa speciale classifica non tanto per la bellezza architettonica quanto per la storicità del posto, la libreria fondata da George Whitman nel 1951 con il nome di Mistral e che dal 64 in poi venne ribattezzata "Shakespeare and Company" e tutt'ora è un vero e proprio punto di riferimento a Parigi per la letteratura d'Oltre Manica. Shakespeare & Company, Parigi, Francia.






Lo spazio enorme, soffitti alti e maestosi pilastri per fare una bella esperienza di lettura. The Last Bookstore, ha aperto al pubblico nel 2005 in un loft nel centro di Los Angeles. Fu allora che il proprietario Josh Spencer, decise di prendere la sua decennale esperienza nella vendita massiva di qualunque cosa, dalle automobili ai vestiti su eBay e concentrarsi interamente sul suo primo amore: i libri. Il suo businessi online crebbe rapidamente con la nascita del magazzino di Los Angeles e quando una piccola località nel distretto di Old Bank si resero disponibile per l'affitto della location (nel Natale 2009), aprirono le porte al pubblico a ciò che oggi è una delle più belle librerie d'America. Last Bookstore, Los Angeles, CA

Anche in questo caso, non tanto per la bellezza dello stile architettonico quanto per l'essenzialità, il luogo e la storia che c'è dietro la sua apertura, che questa libreria è nella classifica delle più belle del mondo. Nella primavera del 2002, Oliver e Craig trascorsero una settimana sull'isola di Santorini (Grecia). Isola di pescatori bellissima ma senza una libreria. E fù così che i due si riempirono di debiti per tirar fuori dal loro cassetto il sogno e tramutarlo in realtà, una romantica realtà, la Atlantis Books, Santorini, Grecia.




Bart Books è la più grande libreria indipendente all'aperto d'America.  Dal 1964, ha ospitato quasi un milione di libri che costano pochi cent a libri rarissimi valutati migliaia di dollari e una delle particolarità di questa libreria è che la parte sterna delle mura ha degli scaffali dediti al bookcrossing. Una vera meraviglia! Bart Books, Ojai, California




Altra libreria nostrana in questa classifica con una delle più vaste sezioni di libri dediti al design e all'architettura di tutto il mondo e si trova a Milano. Bookshop Corso Como, Milano, Italia.





E' una delle più grandi librerie di libri usati della Gran Bretagna ed è ricavata da una vecchia stazione ferroviaria in stile vittoriano. È in una delle scatole di questa libreria che venne trovato il manifesto Keep Calm and Carry On. Barter Books, Alnwick, UK




Questo spazio ben progettato ha forme sorprendenti, angoli abilmente costruiti e anche un albero o due all'interno dell'edificio. The American Book Center, Amsterdam, Paesi Bassi.





Quasi minimalista e pieno di semplicità retrò, questo negozio è un po' come quello che potremmo immaginare all'interno di un film alla Hugo Cabret. WG Something, Taipei, Taiwan.





Si torna in Portogallo per questa stupenda libreria con pareti e pareti immense pienissime di libri. Da passarci giornate intere perdendosici tra i suoi scaffali. Bellissima! Ler devagar, Lisbona, Portogallo.




E non poteva di certo mancare il Giappone in questa classifica. L'edificio progettato e realizzato per Tsutaya, importante catena giapponese di librerie e media-store, sorge in un quartiere commerciale di Tokyo a bassa densità abitativa è costituito da tre corpi di fabbrica, alti 2-3 piani. Daikanyama T-Site, Tokyo, Giappone.

9 commenti:

gc ha detto...

Tutte meravigliose, alcune più delle altre, almeno secondo il mio gusto. Quella che preferisco, però, e quindi voto è la Shakespeare & Company, Parigi, Francia.
Un posto dove mi rintanerei molto volentieri a leggere, studiare, sognare :)

BodyCold ha detto...

chiaramente i voti qua servono a nulla ma era giusto per capire se accoglievano i vostri gusti o meno :P
la mia di preferita è Livraria da Vila , Sao Paulo, Brasile mentre la Atlantis greca mi fa impazzire per la storia hippy che c'è dietro ihihhih

Stefano ha detto...

mi piace molto la prima e poi quella di LA.

Mari ha detto...

Anche a me piace molto la prima, e poi la Bart Books in California. Anche quella di Santorini però merita, perchè sono stata in Grecia e so quanto è difficile reperire un libro degno di nota da quelle parti.......

Anonimo ha detto...

-Le devagar-Lisbona
-Tokyo.

Le ultime 2
gracy

Francesca ha detto...

Sono quasi tutte posti da sogno, da perdersi dentro e non uscire più, ma se dovessi scegliere dove farmi chiudere, opterei per quella di Santorini. Mare, sole accecante e libri ... cosa chiedere di più?

allanon ha detto...

Assolutamente "Shakespeare & Company", Parigi. Mi ci vedo su quella poltrona a leggere l'ultimo "Bassotto" della Polillo uscito. Semplicemente perfetta

valigiesogni ha detto...

Tutte fantastiche! Verrebbe voglia di partire per un tour librario. Complimenti per il blog!

BodyCold ha detto...

grazie per i complimenti ^_^