sabato 1 dicembre 2012

Delitto sul Mar Rosso – Miles Tripp (Polillo 2011)



Tutti i suoi istinti gli dicevano che tra quelle tende aleggiava un qualcosa di terribile, qualcosa che né quel vento  né cento di quei venti avrebbero portato via. Ormai quello sarebbe stato per sempre un luogo da evitare, da superare in fretta tenendo lo sguardo altrove.

Egitto, una vacanza sul Mar Rosso: tre uomini, una donna, una spiaggia e tre tende.
Con il passare dei giorni l’amicizia tra i quattro comincia ad apparire più artificiale che vera, i segnali di nervosismo si fanno sempre più frequenti, finché all’improvviso accade l’inevitabile: qualcuno muore.” (dalla seconda di copertina)
Con pochi e, all’apparenza, banali ingredienti l’autore, soprattutto attraverso i dialoghi fra i personaggi, riesce a costruire una storia interessante, mai scontata e ricca di situazioni che tengono desta l’attenzione del lettore.

Una trama che si legge velocemente, ma che lascia nel lettore un senso di soddisfazione e di sgomento alla fine del romanzo. Una scrittura agevole, scarna, senza elementi inutili: i dialoghi fanno nascere ipotesi inaspettate nell’interpretazione dei fatti, in cui nulla sembra essere scontato.
Ogni personaggio, seppure non delineato profondamente nei suoi tratti psicologici, ha le proprie caratteristiche distintive che facilitano la lettura e che fanno apparire ogni diversa ipotesi su quanto è accaduto l’unica plausibile, fino a quando non si ascolta quella seguente.

L’apparente semplicità della storia, il racconto di una vacanza in campeggio negli anni Sessanta, mi ha ricordato quelle serie TV il cui successo non era dovuto alla brillante recitazione degli attori o agli effetti speciali, ma allo sviluppo intrigante e inquietante della trama.
Una storia che sembra presa dalla famosa serie “Alfred Hitchcock presenta” (1955-1962) oppure dalle prime stagioni dell’inglese “Il brivido dell’imprevisto” (1979-1988): personaggi ben caratterizzati, pochi avvenimenti, una giusta atmosfera di mistero e i dialoghi che ribaltano spesso quello che si è creduto di vedere.

Una collana, quella de “I Mastini” che non propone solo narrativa “hardboiled”, ma anche ottimi romanzi di quel genere che una volta veniva chiamato “suspence” e che, in seguito, sarebbe diventato il moderno “thriller”.

Articolo di Paolo "carrfinder" Umbriano

Dettagli del libro


  • Titolo del Libro: Delitto sul Mar Rosso
  • Autore :  Miles Tripp
  • Editore: Polillo
  • Collana: I mastini , Nr. 6
  • Data di Pubblicazione:  Giugno '2011
  • Genere: LETTERATURE STRANIERE: TESTI
  • ISBN-10: 8881543850
  • ISBN-13: 9788881543854



Nessun commento: