sabato 24 novembre 2012

Il Sotterraneo - Stephen Leather (Sperling Kupfer 2012)


È così che succede nel regno animale, la lotta per la superiorità si conclude quando uno dei combattenti si mostra sottomesso. I lupi e i cani selvatici lottano con le unghie e con i denti, ma quando uno di loro si arrende la battaglia finisce. C’è un vincitore e uno sconfitto e tutti e due continuano a vivere per lottare un altro giorno. Con gli esseri umani è diverso. Gli esseri umani non si sentono al sicuro fin quando chi ha perso non muore. 

New York, una città che con una popolazione di circa quindici milioni di abitanti che può nascondere ogni genere di persone e fra tutti Stephen Leather ha scelto di un serial killer ed uno scrittore come protagonisti di questo libro.
Marvin Walzer scrittore di sceneggiature senza successo, dall’alto QI, racconta la sua storia in prima persona, vive a New York perché in questa città si trovano i maggiori registri ed attori, ma al contrario di quanto accade a Los Angeles, possono essere raggiunti, contattati direttamente e lui li aspetta davanti alle loro abitazioni perché odia i portinai ed ancora di più le segretarie che filtrano la posta e cestinano i suoi lavori. L’altro personaggio è il serial Killer che ha rapito un’altra donna e la tiene segregata in un sotterraneo, le ordina qualsiasi cosa debba fare, incluso il poter palare. La donna deve rispettare i comandi senza nessun commento, senza alcuna reazione. Questa parte è raccontata in una insolita seconda persona; l’alternanza delle due storie fa si che ci troviamo una volta nella sconfinata e chiassosa  New York e l’altra soffocati in un sotterraneo. Per una diversa serie di  coincidenze Marvin viene sospettato dagli agenti Ed Turner e Lisa Marcinko di essere il serial Killer.
L’autore mescola con sapienza i due protagonisti, Marvin è fastidioso, odioso nei dialoghi e si arriva addirittura a credere che possa uccidere il mondo intero. Tale caratterizzazione cozza con la sua mente vulcanica, capace di inventare più sceneggiature contemporaneamente (e ce le racconta tutte). Per contro il serial killer è freddo e impenetrabile, non c’è nulla che possa coinvolgerlo e nessun indizio, apparente, che possa aiutarci a comprenderlo.
In definitiva un romanzo (sarebbe meglio dire lungo racconto di duecento pagine scritto con caratteri grandi ed interlinea doppia) che trascina il lettore pagina dopo pagina e lo spinge, con la sua semplicità di esposizione ad andare sempre più avanti fino ad un finale che sembra un pò troppo mirato a sbalordire, tralasciando qualche attenta valutazione.
Un romanzo nato inizialmente in ebook che forse sconta qualche revisione ma è innegabile la capacità dell’autore di autogestirsi.

Articolo di Fabrizio "Pippi dall'alto QI" Zaino

Dettagli del libro


  • Titolo: Il sotterraneo
  • Autore: Stephen Leather
  • Traduttore: Carbonelli L
  • Editore: Sperling & Kupfer (collana Pandora)
  • Data di Pubblicazione: Agosto 2012
  • ISBN: 9788820052997
  • Dettagli: p. 206
  • Reparto: Gialli e thriller / Thriller



Nessun commento: