giovedì 5 aprile 2012

Sinfonia di piombo - Victor Gischler (Revolver - BD 2012)


«Il sangue aveva iniziato quella storia, e sarebbe stato altro sangue a finirla.»

E’ il 1965 e i fratelli Dan e Mike Foley si guadagnano da vivere lavorando per la mafia italoamericana. Semplice routine, qualche cazzotto, una manciata di pallottole…quel che serve per far capire chi comanda. Agiscono insieme, sono una squadra. Fino al giorno in cui Mike per errore uccide una bambina. Da quel momento la paura e i rimorsi non lo abbandoneranno più e decide di mollare il fratello, trasferirsi in Oklaoma e produrre vino.
Passano circa quarant’anni quando Andrew, il figlio di Dan lo chiama. Qualcuno vuole ucciderlo, perché ha visto qualcosa che non avrebbe dovuto vedere, è disperato, e decide di cercare l’unica persona che secondo suo padre lo avrebbe aiutato nel caso si fosse trovato in pericolo di vita. Il passato torna prepotentemente nella vita di Mike. Le paure, l’ansia, gli incubi da cui era fuggito…ma anche la possibilità di riscattarsi agli occhi del fratello ormai morto e di farsi perdonare quella fuga per cui si è sempre sentito in colpa.
Sinfonia di piombo di Victor Gischler è un susseguirsi di colpi di scena.
Il romanzo, edito da Edizioni BD nella collana REVOLVER curata da Matteo Strukull, in realtà è del 2006, ma come si sa in Italia bisogna sempre aspettare un po’ per poter leggere qualcosa di buono che non rientri nel circuito dei bestseller.
In tutta onestà mi sento di dire che ho letto di meglio dalla penna di Gischler, qui forse c’è un po’ meno ironia e più sensazionalismo alla Mission Impossible, ma mi sono comunque divertita, e poi non ci dobbiamo dimenticare che Gischler è anche sceneggiatore di diversi fumetti, uno su tutti il mio adorato Wolverine, e lo stile narrativo di questo romanzo ricorda molto quello delle graphic novel.
L’elemento più significativo del romanzo è la moltitudine di personaggi, tutti diversi tra loro, età e stili di vita opposti, che si incontrano e si scontrano facendo scorrere sangue a fiumi.
Una bella avventura, una scrittura veloce e una trama intricata che coinvolge e cattura dall’inizio alla fine, un vero peccato non leggerlo!

Articolo di Marianna "mari" De Rossi

Dettagli del libro

  • Formato: Brossura
  • Editore: Edizioni BD
  • Anno di pubblicazione 2012
  • Collana: Revolver
  • Lingua: Italiano
  • Pagine: 277
  • Traduttore: M. Piva Dittrich
  • Codice EAN: 9788866346005

1 commento:

Rava ha detto...

Amo questo genere di libri. Sparatorie, spietati ed efficienti killer moderni, scontri tra malavitosi, belle donne, schizzi di sangue, personaggi disegnati con l’accetta. Sinfonia di piombo mi ricorda in particolare alcune delle migliori avventure di Hap e Leonard (Joe R.Landsale) o i più frenetici thriller noir di Don Winslow. L’ho letto con piacere nonostante penso che si tratti di un’occasione persa. O non sfruttata a pieno. L’autore mette tanto materiale a cuocere, tanti ingredienti, una serie di personaggi interessanti, ma poi li cucina tutti in maniera molto frettolosa. Qualcuno meritava certamente un destino e un trattamento migliore. Comunque, bel libro di genere. Per palati magari non finissimi.
L'ho recensito sul mio sito www.lassaggialibri.it