lunedì 13 febbraio 2012

Nuvole Nere - M. Smocovich e C. Lucarelli (Star Comics 2011)


Mi è capitato alle volte, guardando le nuvole, di intravedere delle figure immaginarie, che diventavano inquietanti allo scurirsi del cielo. Questa volta saranno le mie narrazioni a dare forma a nuvole di carta, nuvole nere cariche di adrenalina. E già mi sembra di scorgere nel cielo il brivido di un temporale.(Carlo Lucarelli)

La nuova miniserie di racconti giallo-noir, targata dall'ormai collaudato duo di sceneggiatori Lucarelli e Smocovich, con i disegni di Francesco Bonanno, si intitola proprio così: Nuvole Nere.
Sei albi con scadenza bimestrale, il primo uscito ad Ottobre 2011, composti ognuno da tre storie . Racconti che in gran parte sono presenti nell'antologia edita da Einaudi nel 2003: "Il lato sinistro del cuore". Alcuni, come i primi tre (Omissis25, Telefono Sostitutivo e Dark Lady) editati in tempi ancora più lontani.
A questo punto vi starete chiedendo: "perché non utilizzare nuove storie ?". Me lo sono chiesto anch'io e nel leggere la prima di copertina vergata dagli autori, ho sobbalzato sorridendo di un'insospettabile telepatia tra sconosciuti. Il narrare ha, per certi versi, delle sue regole precise, entro i cui limiti si snodano le trame, le parole, l'immaginazione stessa e non sempre regole e risultato sono le stesse se il mezzo comunicativo cambia.
La narrazione orale ha un suo punto di forza nella voce, nel timbro, nella capacità di affabulazione di chi racconta. Nella scrittura la forza è nella "liquidità" delle parole, la capacità di ricreare un mondo e tenerlo sospeso, avvinto al respiro stesso del lettore. Nel fumetto (e parlo da fruitrice e profana) perfino le sole luci ed ombre del disegno sono potenti veicoli per attrarre il lettore e non lasciarlo più fino alla fine.
Così posso dire, senza temere di essere smentita, che queste storie sono simili ma non uguali. Acquistano una sembianza ed una potenza narrativa diversa ed un'immediatezza perfino maggiore delle "gemelle" antologiche.
Se nella precedente miniserie "Cornelio" (2008) i racconti contenuti si tingevano di linee più oniriche-horror, con protagonista uno scrittore affetto dal "mal di pagina bianca", rinchiuso in un reparto psichiatrico e con il volto e le sembianze (riconoscibilissime) di Lucarelli, le storie edite per la miniserie Nuvole Nere sono decisamente noir.
Un assaggio:

Omissis 25: fine anni 80, due carabinieri uccisi in un dubbio incidente ed un capitano dell'Arma che vuole compiere il proprio dovere e scoprire se davvero di incidente si è trattato. Servizi segreti deviati, scheletri inconfessabili in armadi insospettabili e panni sporchi che "devono" rimanere in casa.

Telefono sostitutivo: un ometto timido ed impacciato , talmente goffo da far cadere il proprio telefonino in un tombino. L'apparecchio datogli in sostituzione dal punto vendita del gestore farà molto più che consentirgli di essere rintracciabile..

Dark Lady: Abissinia -Guerra d'Africa, compagnia italiana del Genio. Una bellezza nera, silenziosa e letale come un mamba, scatena lussuria e "strani incidenti" tra gli ufficiali del battaglione.

Se l' "appetito" non ha fatto che aumentare, leggete anche il secondo albo uscito poco prima di Natale: altri tre racconti che lasceranno il segno e vi cattureranno.
Carlo Lucarelli e Marco Smocovich hanno nuovamente fatto centro.

Articolo di Daniela "eccozucca" Contini

Dettagli del libro - Nuvole nere #1

  • Nuvole nere #1 – Omissis 25
  • Mauro Smocovich, Francesco Bonanno (soggetto di Carlo Lucarelli)
  • Star Comics, ottobre/novembre 2011
  • 96 pagine, brossurato, bianco e nero – 2,70€
  • ISBN: 977224002700010001

Dettagli del libro - Nuvole Nere #2

  • Nuvole Nere #2 – Nero a più voci
  • Mauro Smocovich, Fabio Ramacci, Carlo Lucarelli
  • Star Comics, 2011
  • 96 pagine, brossura, bianco e nero – 2,70 €
  • ISBN: 977224002700020002

1 commento:

Anonimo ha detto...

Copertine stupende!
Fabio