martedì 28 giugno 2011

Notizie dal WEB


Mi spiace dover fare questo topic, ma per diritto di cronaca e per l' amicizia, l' affetto e la stima che ci lega verso gli interessati, non potevamo tirarci indietro.
Stamattina prima tegola aprendo facebook, una notizia che, parafrasando il titolo del post sul blog in questione, non avrei mai voluto leggere: l'orrendo annucio della chiusura di Asengard.
Le motivazioni sono facilmente intuibili: crisi economica, editoria piccola ed indipendente in Italia considerata alla stregua di "robetta", che questo Governo ha sempre più affossato grazie a "strani" decreti legge, uno su tutti quello che non permette agevolazioni economiche sulle spedizioni. Insomma, un pantano culturale che va via via sempre più unifrmando l' editoria italiana attorno ai soliti gruppi noti.
Tornando ad Asengard - ne parlavo proprio qualche giorno fa col grafico che cura(va) le copertina della Curcio - era una della pochissime case editrici a dare supporto a chi aveva necessità di scrivere del Fantasy e del Gotico. Quindi un Grazie da parte di tutti quelli che apprezzano tali generi e che, per merito di questa casa editrice, hanno potuto leggere perle di editoria ad essi legate. Un Grazie anche da chi crede nell' editoria come impresa (coi rischi che questo comporta), al contrario di chi, invece, si finge casa editrice per approfittare della bramosia di autori che, pur di vedersi pubblicati, pagherebbero di tasca propria. Insomma, GRAZIE per esserci stati!


Altra brutta notizia l' ho letta sul sito di Gargoyle Books: Paolo De Crescenzo lascia la guida della sudetta casa editrice. Partendo dal presupposto che auguriamo tutto il bene di 'sto mondo al nuovo editor, chi seguiva Gargoyle conosce bene il peso stilistico che Paolo aveva sulla casa editrice.
Riportiamo per intero il comunicato stampa che annuncia il cambio di poltrona:
Con il prossimo 30 giugno, dopo sei anni e mezzo di attività, lascio la direzione editoriale di Gargoyle.
Desidero, in tale circostanza, ringraziare di cuore tutti quelli che hanno reso possibile la creazione e lo sviluppo del marchio Gargoyle, contribuendo a farne un punto di riferimento per gli appassionati di horror di qualità: i soci, che hanno creduto nel progetto; i collaboratori, che hanno lavorato con assoluta dedizione e fatto loro lamission aziendale; gli autori che hanno via via strutturato il nostro catalogo, la maggior parte dei quali sono diventati col tempo buoni amici personali; giornalisti, critici e blogger che ci hanno gratificato della loro attenzione attraverso informazioni e recensioni sempre apprezzate. E, più di tutti, i lettori, che vorrei stringere uno per uno in un abbraccio, da quelli che hanno trascorso qualche ora di relax anche con uno soltanto dei nostri titoli agli habitué che collezionano con puntualità ogni uscita Gargoyle.
La conduzione societaria passa nelle mani di un Gruppo editoriale emergente che ha tutti i numeri per assicurare continuità e sviluppo del marchio; molte sorprese sono in cantiere per il prossimo futuro, con la creazione di nuove collane e l’apertura a generi “confinanti” con l’horror, che resta comunque il riferimento irrinunciabile dei nuovi listini. Continuate dunque, come farà il sottoscritto, a tifare Gargoyle con la fiducia e l’affetto di sempre.

In bocca al lupo dunque ai vertici Asengard e un enorme abbraccio a Paolo.

Articolo di Enzo "BodyCold" Carcello

1 commento:

Sam Stoner ha detto...

Come appassionato e scrittore di Horror, auguro sia a Paolo che a Gargoyle un rilucente futuro