martedì 12 aprile 2011

Jeff Lindsay - Il vendicatore - Il devoto - L' oscuro (Mondadori 2011)


Jeff Lindsay: vendicatore, devoto, oscuro.

Da lettore di gialli, thriller et similia non sai mai quando inizi un libro di genere quanto l’autore spingerà o meno sul pedale del male o del macabro.
Non so da cosa dipenda, ma mi rendo conto, che spesso quella che per molti è una soglia da non oltrepassare per me è appena un assaggio di quello che cerco in un romanzo. Non scrivo questo per scioccare il lettore di questi miei pensieri sparsi, ma perché voglio provare a spiegare la mia sorpresa e il mio godimento nel leggere i tre libri di Jeff Lindsay.
Conoscevo già Dexter Morgan grazie alla serie tv. Per cinque serie ho attraversato con Dexter le strade di Miami: di giorno per analizzare le tracce di sangue, il suo lavoro è quello di ematologo forense, di notte per andare a caccia delle sue prede. Ho osservato i suoi tentativi di sembrare umano, di non far prevalere il vuoto del suo animo, di non far emergere alla luce del sole il “suo passeggero oscuro”.
Immaginate le mie aspettative nel leggere i libri dai quali la serie è tratta.
Il primo libro è sicuramente il più debole dei tre. Pone le basi, ci spiega perché Dexter è quello che è, come lo è diventato, qual è il suo codice di condotta. Purtroppo però si perde nel finale, Lindsay lo tira via, secondo me lo spreca. Poteva sviluppare meglio alcuni particolari, ne sarebbe uscito un libro superlativo.
Il secondo volume della saga è meglio a partire dal serial killer rivale che lascia dietro di se una bella scia di sangue con descrizioni abbastanza dettagliate che mi sono piaciute molto. Non si ferma sulla soglia del gesto come faceva nel precedente, ci lascia sbirciare un po’.
Il terzo romanzo spalanca porte che non avrei mai immaginato si potessero aprire: spesso chi deve giudicare il tuo romanzo per la pubblicazione ti suggerisce di non spingere troppo su alcune tematiche per non rischiare di spaventare il lettore, soprattutto se le parti in questioni riguardano minori. So già cosa state pensando, ma vi tranquillizzo, nessun bambino viene maltrattato però alcuni aspetti psicologici lasciano intravedere il possibile abisso.
Quando Jeff Lindsay ha deciso di introdurre certe variabili nella trama, i miei desideri di lettore sono stati soddisfati.
Jeff Lindsay fa sicuramente centro, non corre rischi nell’esagerazione, non fa dei suoi libri un pessimo film horror di serie B. La lingua semplice e scorrevole permette una lettura abbastanza veloce, intrattiene e diverte. Spesso è difficile incontrare queste caratteristiche in un libro.
Non vedo l’ora di poter leggere il quarto capitolo, non vedo l’ora di rincontrare Dexter… forse.
Complimenti anche ai due traduttori che si sono sobarcati questi romanzi, Carlo Andrea Cappi e Cristiana Astori.

Articolo di Stefano Pitzus

Dettagli del libro - Dexter il vendicatore
  • Titolo Dexter il vendicatore
  • Autore Lindsay Jeff
  • Prezzo di copertina € 9,50
  • Dati 2011, 231 p., brossura
  • Traduttore Cappi Andrea Carlo
  • Editore Mondadori (collana Oscar bestsellers)
Dettagli de libro - Dexter il devoto
  • Titolo Dexter il devoto
  • Autore Lindsay Jeff
  • Prezzo di copertina € 9,50
  • Dati 2011, 250 p., brossura
  • Traduttore Astori Cristiana
  • Editore Mondadori (collana Oscar bestsellers)
Dettagli del libro - Dexter l'oscuro
  • Titolo Dexter l'oscuro
  • Autore Lindsay Jeff
  • Prezzo di copertina € 9,50
  • Dati 2011, 307 p., brossura
  • Traduttore Astori Cristiana
  • Editore Mondadori (collana Oscar bestsellers)

    13 commenti:

    Blueberry ha detto...

    Bravo Stefano, mi manca il terzo da leggere.
    Dexter mon amour *_*

    Cristiana Astori ha detto...

    Ottima rece, Stefano... concordo anch'io, i libri sono ancora più audaci e politicamente scorretti della serie tv, senza contare che sono quelli che traduco più volentieri... Dexter è sempre Dexter! ^__^

    Cristing ha detto...

    Non ho mai visto Dexter e non ho letto nessuno dei tre libri ma dopo questa bella recensione di Stefano mi sembra proprio il caso di conoscere questo personaggio. Bravo!!!!

    BodyCold ha detto...

    davvero bravo Zio Stè, leggerti è sempre un piacere enorme. Dexter (serie tv) devo ammettere anch'io di non averlo mai visto e la cosa orrenda è che ho tutte le serie sul pc (ehm gli originali li ho in libreria in dvd... fiuuuu fiuuuu).

    Domanda per Cristiana Astori: quanti saranno in totale? grazie mille cara per la visita ^_^

    marcellogaglianicaputo ha detto...

    Avete letto che in America c'è un serial killer che sta imitando Dexter? A parte questo, ottime recensioni.

    Liberidiscrivere ha detto...

    Beh che dire di Dexter ne ho sentito molto parlare spesso bene ma non ne ho mai visto una puntata. Sicuramente cercherò di rimediare con i libri. ^__^
    Cappi e Astori sono una garanzia!

    stefanopit ha detto...

    grazie a tutti per i complimenti. arrossisco due secondi.... passato.

    serie tv: la consiglio. in comune con i libri c'è solo la prima poi prende una direzione totalmente diversa. è ben fatta, soprattutto si vede che dietro c'è un ottimo team di scrittura.

    i libri: su wikipedia, quindi lo prendo con le pinze, ho visto che dovrebbe uscire il quarto con i gialli. speriamo.

    Andrea Carlo ha detto...

    Il quarto, "Dexter l'esteta", è uscito in febbraio nel Giallo Mondadori ma suppongo che passerà anche agli Oscar. Non ho ancora letto il quarto, ma nel mio cuore rimane il primo incontro con Dexter, la prima stesura del primo romanzo (che all'epoca si chiamava "La mano sinistra di Dio")scoperto nel 2003 quando era un dattiloscritto appena giunto dagli USA e la serie tv era ancora di là da venire. A colpirmi fu soprattutto il linguaggio... che sembrerà lieve, ma tradurne la lievità e il ritmo è la cosa più difficile. Tuttavia, quando entri nella mente di Dexter, poi cominci a parlare (e quasi a pensare) come lui. Una delle traduzioni che ricordo con maggior piacere; poi ho passato l'incombenza a Kri, che a sua volta ne è rimasta contagiata :) K

    Mari ha detto...

    Dexteeeer!!!!! Lo adoro :-) Ho solo l'ultimo dei 3 perciò devo assolutamente rcuperare gli altri due. Non sapevo fossero usciti nei bestsellers!!!! Grazie Stefano...

    Cristiana Astori ha detto...

    Ha ragione K, dopo un po’ che traduci Dexter parli e (quasi) pensi come lui… per ora non sono ancora passata all’azione, ma chissà ;-P
    xBodyCold: la saga non so per certo quando finisce, cmq presto tradurrò il 5° che porta l’invitante titolo di “Dexter is delicious" :-)
    xLiberi di Scrivere: grazie cara!

    Stefania ha detto...

    @Stefano : complimenti per la recensione! Ho appena appurato di avere il secondo (il vendicatore) nella versione Gialli Mondadori. Dici che posso leggerli anche slegati? :)

    Anonimo ha detto...

    Ciao a tutti...gran bella recensione!!!
    Mi sto dedicando al terzo romando proprio in questi giorni e pendo dalle labbra anzi pendo dalla lama del nostro caro Dex.
    Grazie grazie grazie a Cristiana e Andrea che mi hanno permesso di leggere l'operato dell'onnipotente Lindsay.

    Anonimo ha detto...

    Ottima recensione, che rispecchia pienamente ciò che penso di questi magnifici libri ;D Ho appena letto Dexter l'esteta dopo averlo a lungo cercato su ebay e finalmente l'ho trovato ^-^ Comunque, Una domanada: qualcuno sà la data di uscita di Dexter is delicious in Italia???