giovedì 14 ottobre 2010

Operazione Atlanta – Hugues Pagan


« Abbiamo misurato accuratamente il nostro cammino, in lungo, in largo e di traverso, abbiamo guardato a destra e a manca, ci siamo voltati indietro per essere sicuri di non aver dimenticato nulla. Certo, restano dei rimpianti, talvolta dolorosi: se le cose fossero andate diversamente… Quella volta, quell’altra… Prima o poi ci rendiamo conto che stiamo commettendo un orrendo delitto: sperare»

Operazione Atlanta è senza dubbio il noir più nero che ho mai letto. Le prime pagine mi avevano un po’ disorientata. La storia mi era sembrata da subito troppo ingarbugliata e invece…invece ha continuato ad ingarbugliarsi sempre di più, pagina dopo pagina ma con uno stile narrativo così fluido e perfetto che ho divorato le 250 pagine del libro senza neanche accorgermene.
« Quante volte un uomo può tradire prima di rinnegare se stesso? »
Eliminare Berg, un ex terrorista internazionale, ad ogni costo e con ogni mezzo. Questo è quello che vuole il commissario capo Chateau, e per raggiungere il suo scopo ogni stratagemma è lecito, ogni persona una pedina da usare e manipolare fin tanto che serve. Come il detective Milard, già vinto da un ignobile destino o Mauber, un ex combattente dei corpi speciali.
Omicidi in pieno giorno, sparatorie da Far West, sicari spietati e qualcuno nell’ombra che tiene i fili di una storia che non ha eroi o vincitori. Tutto in una Parigi ben lontana dalla città degli innamorati come siamo abituati ad immaginarla noi, ma grigia e malinconica come l’anima dei personaggi che popolano le pagine di questo capolavoro. E già i personaggi…Pagan è un maestro della caratterizzazione. I protagonisti di Operazione Atlanta sono così dannatamente vivi che sembrano uscire dal loro mondo di carta e inchiostro e girarti intorno creando un vortice di azioni e dialoghi al cardiopalma.
Berg sembra fregarli tutti, la caccia continua, la storia procede veloce. Sembra quasi di guardare un film spingendo il tasto fast forward. I personaggi si sovrappongono, le scene cambiano, le situazioni si ribaltano. Alla fine mi sono resa conto che trattenevo il respiro. Ho chiuso il libro e con grande rammarico sono scesa dalla giostra.
Operazione Atlanta di Hugues Pagan edito da Meridiano Zero è stato pubblicato in Francia nel 1985. In Italia è arrivato un po’ tardi, come spesso capita alle opere migliori. Leggendolo si capisce che è un po’ datato. Si può ancora fumare nei luoghi pubblici, negli uffici i computer sono ancora delle chimere, tuttavia la storia non ne risente, anzi, è un romanzo talmente forte e intenso che non può lasciare indifferenti.
Non rinunciate al piacere di conoscere Pagan, e solo dopo potrete dire veramente di aver letto un noir.

Articolo di Marianna "Mari" De Rossi

Dettagli del libro
  • Formato: Brossura
  • Pagine: 253
  • Lingua: Italiano
  • Titolo originale: Last Affair
  • Lingua originale: Inglese
  • Editore: Meridianozero
  • Anno di pubblicazione 2010
  • Codice EAN: 9788882372187
  • Traduttore: P. Campo 

2 commenti:

Cristing ha detto...

"Alla fine mi sono resa conto che trattenevo il respiro. Ho chiuso il libro e con grande rammarico sono scesa dalla giostra...." Con questa frase hai reso perfettamente l'idea delle emozioni che ti ha dato questa lettura! Ottima Mari

Anonimo ha detto...

In perfetta sintonia con Marianna. Ed una copertina che mi ha attratto iresistibilmente.
Fabio