mercoledì 17 marzo 2010

Blood - Anne Rice


Ho completato il mio lavoro sui vampiri e sulle streghe. Ho esaurito le metafore che avevano significato per me, raccontato tutte le storie che dovevo raccontare, e sono orgogliosa delle serie che ho scritto con questi personaggi, che sono meglio comprensibili come un opera completa. Sono andata avanti con nuovi temi, nuovi personaggi, nuove metafore e un nuovo impegno. Non ho rimpianti”.

Così Anne Rice nel suo spazio di Facebook oggi. Non avrei potuto essere più preciso.

Blood è l’ultimo capitolo delle Cronache dei Vampiri e della saga delle streghe di Mayfair. Prosegue con la trama e i personaggi già presenti nel precedente Il vampiro di Blackwood e chiude il cerchio.
Il manuale del perfetto recensore vorrebbe che a questo punto raccontassi brevemente la trama ma vorrei astenermi per non rovinare la lettura del romanzo, soprattutto a chi ha dovuto aspettare tre anni per averlo in mano e sapere.

Ai lettori più affezionati della scrittrice di New Orleans posso assicurare che gli elementi che hanno caratterizzato i suoi romanzi precedenti ci sono tutti: la scrittura barocca, ricca di dettagli, i personaggi dalle mille sfaccettature, l’erotismo mai volgare e dulcis in fundo Lestat come sempre capriccioso, megalomane, divertente e amabile. Le ultime tre pagine sono qualcosa di superbo, dopo averle lette ho preso un grosso respiro e me le sono rilette. Splendide.
Si chiudono le due serie che hanno reso celebre Anne Rice, i viaggi attraverso i secoli sia con i vampiri che con le streghe di Mayfair, attraverso le città del mondo da Londra ad Antiochia, da Parigi a Roma e Firenze fino ad arrivare a New Orleans, al suo quartiere francese e alle sue case in stile vittoriano.
Sono grato a Anne Rice per averci regalato un mondo così variegato, mi ha permesso di perdermi dentro le sue pagine e vivere storie che non avrei mai potuto. Le sono grato perché con i suoi nuovi libri so già che attraverserò nuovi territori, conoscerò nuovi personaggi mi potrò perdere ancora dentro i suoi libri. In fondo non si legge anche per questo?

Bibliografia

Cronache dei vampiri

  • Intervista col vampiro (Interview with the Vampire) - 1976
  • Scelti dalle tenebre (The Vampire Lestat) - 1985
  • La regina dei dannati (The Queen of the Damned) - 1988
  • Il ladro di corpi (The Tale of the Body Thief) - 1992
  • Memnoch il diavolo (Memnoch The Devil) - 1995
  • Armand il vampiro (The Vampire Armand) - 1998
  • Merrick la strega (Merrick) - 2000
  • Il vampiro Marius (Blood and Gold) - 2001
  • Il vampiro di Blackwood (Blackwood Farm) - 2002
  • Blood (Blood Canticle) - 2003

Nuove cronache dei vampiri

  • Pandora (Pandora) - 1998
  • Vittorio the Vampire - 1999

La saga delle streghe Mayfair

  • L'ora delle streghe (The Witching Hour) - 1990
  • Il demone incarnato (Lasher) - 1993
  • Taltos, il ritorno (Taltos) - 1994

«Voglio essere santo. Voglio salvare anime a milioni. Voglio fare del bene ovunque.»

Articolo di Stefano

Dettagli del libro
  • Autore: Rice Anne
  • Editore: Longanesi
  • Genere: letterature straniere: testi
  • Collana: La Gaja scienza
  • ISBN: 8830427551
  • ISBN-13: 9788830427556
  • Data pubbl.: 18 febbraio '10

6 commenti:

BodyCold ha detto...

sempre + bravo zio Stefano :)
quasi quasi :P

Lofi ha detto...

Non mi sono mai piaciuti i libri sui vampiri, sui licantropi, suii fantasmi, etc. Ma Stefano è sicuramente più che bravo.

Cristing ha detto...

Stefano mi hai aperto le porte su un intero mondo inesplorato!!!!!! Non avevo idea che ci fosse un seguito a Intervista col vampiro! Bravissimo!

Stefano ha detto...

Grazie, grazie. scusate ma ho visto solo ora. contento di poter scrivere delle cose che amo.
Lofi, capisco, ad ognuno i suoi. io con Anne ho sognato così tanto....

Mari ha detto...

...ho provato a leggerlo anch'io ma non avendo letto i precedenti mi sono subito persa!!!!
Bravissimo Stefano, dovrei leggerli tutti e la cosa mi terrorizza un po'!

gc ha detto...

Stefano, bella recensione, puntuale e appassionata :)
Curiosità di leggerlo, spero presto.
Grazie!