venerdì 26 marzo 2010

Blanca – Patrizia Rinaldi


Come si era trovata in quella trappola? Perché non poteva tornare indietro, scegliere di nuovo, vivere di nuovo, diventare un’altra?

Un pregiudicato assassinato in strada.
Il cadavere di una donna ritrovato in una radura.
Due ragazzi scomparsi.
Questi sono i casi che il commissario Martuscello e l’ispettore Liguori del commissariato di Pozzuoli dovranno risolvere.
Ad aiutrli, Blanca Occhiuzzi, specializzata in decodage, decodificazione dei suoni e intercettazioni.
Le indagini del commissario Martuscello e della sua squadra attraverseranno i vicoli di Napoli, Posillipo, Margellina, i 600 Alloggi e gli Astroni. Tra miseria e povertà, tra ricchezza e infelicità, ci ritroveremo insieme a loro a percorrere quei vicoli, a vedere quel mare ad ascoltare suoni e sentire gli odori di una città che da sempre ha un fascino particolare.

Ma Blanca non è solo questo.
In questo romanzo di Patrizia Rinaldi, della collana Gialloteca di Flaccovio Editore ci sono delle figure femminile tra le più belle che mi sia capitato mai di leggere. Indimenticabili.
Ognuna di loro ha un segreto nel cuore. Ognuna di loro ha una ferita nell’anima. Donne che amano, che soffrono, che lottano e che sperano.
Donne, mogli, amanti ma soprattutto madri. Madri che danno tutto per i loro figli, che annullano la propria individualità per sentirsi vive e parti di qualcosa solo a fianco dei propri figli.
Uomini che si sentono esclusi da questi legami, fragili e insicuri alcuni, rabbiosi e vendicativi altri.
Margherita, Carmen, Cettina, Santina, Marinella, Ninì e Giulia, nomi e storie che resteranno a lungo impressi nella mia mente e nel mio cuore.

Mi sono emozionata tantissimo leggendo questo libro, perciò non posso che consigliarlo a tutti.
Definirlo un giallo è riduttivo.
E’ un libro che parla di donne, ma non è SOLO per donne.
Il mistero celato nelle pagine è avvincente. Scritto con uno stile semplice e raffinato. Le figure del commissario, dell’ispettore e dell’agente scelto Peppino Carità ricordano un po’ i protagonisti dei romanzi di Camilleri ma non c’è nessuna intenzione di scimmiottare l’originale. Sono molti i nuovi autori italiani che ultimamente vengono paragonati a Camilleri o definiti suoi eredi. Non è questo il caso, e non credo che fosse intenzione di Patrizia Rinaldi creare dei personaggi simili a….
Una lettura che non annoia, anzi appassiona pagina dopo pagina.

Alla fine il segreto viene fuori
come deve succedere ogni volta
c’è sempre un’altra storia,
c’è più di quello che si mostra all’occhio

Articolo di Mari

Dettagli del libro
  • Autore: Rinaldi Patrizia
  • Editore: Flaccovio Dario
  • Genere: letteratura italiana: testi
  • ISBN: 8877589027
  • ISBN-13: 9788877589026
  • Data pubbl.: 2009

8 commenti:

IL KILLER MANTOVANO ha detto...

Come sono brave le mie sorelline romane, sono inarrestabili e tengono un ritmo di lettura assolutamente invidiabile.
E questa continua proposizione di scrittori italiani mi trova perfettamente d'accordo, corpi freddi sempre in prima linea nello spingere le belle realtà del nostro paese.

Cristing ha detto...

Brava Mari bellissima recensione

Mari ha detto...

Grazie fratellone!!!!
Hai perfettamente ragione. Ho sempre storto un po' il naso davanti a scrittori italiani ma grazie a Corpi Freddi mi stò ricredendo.

Anonimo ha detto...

Mari, sapevo che ti era piaciuto il libro, adesso mi piacerebbe leggerlo !!!
Bravissima
gracy

Anonimo ha detto...

Ma lo sai che m'hai fatto venir voglia di leggerlo. Grazie Mary e brava, ottima recensione!ù
Mcm

Matteo ha detto...

Bravissima Marianna.
Sempre piu' scatenata per il blog O_O
Rulli tantissimo:-)

Patrizia Rinaldi ha detto...

Grazie e grazie. Per come mi hai letto, per quello che scrivi. La tua recensione mi dà coraggio. La conserverò con cura quando tornano i dubbi e mi aiuterà ad andare avanti.

Mari ha detto...

Grazie a te Patrizia per il bel romanzo che hai scritto e che mi ha emozionato molto. E' bello leggere autori italiani in grado di appassionare, purtroppo sono pochi quelli che riescono a scalare le classifiche di vendita e a volte quelli che ci riescono non sono neanche i migliori ma solo i più "sponsorizzati". Spero che molte altre persone come me apprezzino Blanca. Io non potrò fare altro che consigliarlo a tutti.