giovedì 12 novembre 2009

Strane cose, domani - Raul Montanari



Puoi essere un assassino ed essere innocente?

Questo è il primo libro di Montanari che leggo e devo dire che proprio come la trama del libro incentrata sulla casualità, anche per me il tutto è nato casualmente…..
Una sera, passando davanti ad una libreria, mi sono soffermata a curiosare e sulla vetrina vedo esposto l’invito alla presentazione dell’ultimo romanzo noir (o post-noir) dello scrittore Raul Montanari : "Strane cose, domani…"
Detto fatto, l’incontro con lo scrittore è stato entusiasmante, lui è una persona intelligentissima, molto carismatica; sarà stata la trama che mi ha immediatamente intrigato….. sarà stata colpa del suo sapere a 360°, sta di fatto che ancora casualmente il suo libro è finito nelle mie mani……
Strane cose, domani è un romanzo molto avvincente, sempre con un linguaggio pulito, semplice, lineare….. Montanari scrive molto bene.
Il libro sequestra da subito il lettore per condurlo nell’intimità dei suoi protagonisti, verso zone nascoste fatte di segreti rabbiosi e incubi privati.
Il tutto parte da un evento bizzarro, apparentemente innocuo, ovvero il ritrovamento di un diario abbandonato da parte dello psicologo sciupafemmine Danio, che dietro l’irreprensibilità della propria professione, nasconde un segreto destinato a condizionare tutta la sua vita.
Questo diario viene trovato su una panchina del Parco Sempione di Milano e non è un diario qualsiasi, e neanche un’agenda qualsiasi piena di annotazioni insignificanti, ma il nascondiglio scelto da una ragazzina per imprigionare (e liberare) l’assurdo dolore di morbosi drammi familiari. Scoperta fatale che spingerà il protagonista a rintracciare l’autrice di quelle pagine e a scoprire che l’oggetto in questione non era stato dimenticato, ma lasciato di proposito perché arrivasse nelle mani di qualcuno, una specie di messaggio nella bottiglia e non solo, non è l’unico diario abbandonato nel parco…… altri 7 hanno subito la stessa sorte……. Allora vuol dire che ……..?
Da qui parte tutta una serie di situazioni, di incontri capaci di affiancare le coincidenze del presente con l’emergere di fantasmi passati.
Fantasmi con cui Danio (finora fortunosamente fuggito a lontane e irrimediabili colpe) dovrà presto fare i conti, d’ora in poi sarà contemporaneamente attore e spettatore degli sconvolgimenti che stanno prendendo il sopravvento sulla sua vita, sui suoi amori complessi, sulla sua solitudine.
Però malgrado l’orrore che li circonda, malgrado tutto il nero che sembra voler solo soffocare e uccidere, insomma malgrado tutto, resiste comunque l’ambizione di voler restare vivi a ogni costo, di sopravvivere alla prepotenza del destino, di oltrepassare i confini della morte con rassegnata felicità, ma soprattutto dall’amore senza condizioni per la vita.

Articolo di Principessa

Dettagli del libro
  • Autore: Montanari Raul
  • Editore: Baldini Castoldi Dalai
  • Genere: letteratura italiana: testi
  • Collana: Romanzi e racconti
  • Volume n.: 399
  • ISBN: 8860736013
  • ISBN-13: 9788860736017
  • Data pubblicazione: 12 Sep 09

15 commenti:

BodyCold ha detto...

Gran Bella Recensione Giulia :)

Marta ha detto...

Commento sentito, recensione coinvolgente, trama intrigante, grazie Giulia un nuovo libro da comprare :)

IL KILLER MANTOVANO ha detto...

Posso confermare che i pensieri e le emozioni di Giulia escono dal cuore. E' uscita molto colpita dall'incontro Mantovano con lo scrittore e ha deciso immediatamente di immergersi nelle pagine di questo romanzo che Raul ha saputo introdurre con mano sapiente.
L'ha letteralmente divorato!!!!
Questo romanzo è già nella mia coda di lettura.
Raul è un grande e se lo merita.
Bravissima Principessa, sono orgoglioso di te.

Lofi ha detto...

Marta mi ha rubato tutte le parole. Complimenti veri!

Anonimo ha detto...

Brava Principessa, una recensione coinvolgente!
Blueberry

eccozucca ha detto...

Grande recensione Principessa!..e non solo per aver fornito un quadro molto eloquente del romanzo ma anche ( e soprattutto ) per aver colorato ogni parola con un'emozione cosi potente da spingere all'acquisto immediato con la voglia incontrollabile ed in ogni fibra di immergersi nel mondo di Danio...brava brava bravissima ^_^

Palazzo Lavarda ha detto...

Non posso che confermare quanto detto dagli altri: recensione molto ben fatta e sentita. Di quello che dici, Principessa, mi è piaciuto il commento sul linguaggio e sulla scrittura di Montanari. Non è sempre facile trovare libri scritti bene e con un linguaggio scorrevole.
Anche questo in wish list? Non so più come fare, aiuto!!!

Frankie Machine ha detto...

Posso dire che la ragazza ti farà le scarpe caro Killer? Sto dicendo di come scrive, naturalmente.

Shara ha detto...

Complimenti Principessa, davvero una bella recensione... mi sa che pure questo dovrò comprare O_o

IL KILLER MANTOVANO ha detto...

Hai ragione Frankie...qua rischio seriamente di perdere il posto :-)

Anonimo ha detto...

Anch'io non ho letto Montanari, Sei stata chiara e precisa, questo libro è in wlist...gracy

Stefano ha detto...

Eccone un altro da mettere in WL. grazie Giulia per l'ottimo consiglio. :-)

Principessa ha detto...

Grazie ragazzi, vi ringrazio tutti per i bellissimi complimenti... sono sempre felice quando dopo aver finito un libro, riesco a recensirlo (deve però lasciarmi un’emozione) , e se poi la recensione oltre alla sottoscritta piace anche alle persone che io reputo molto, più preparate di me in questo campo……. beh, che dire doppia, tripla felicità….grazie di cuore…. ^__^

Carrfinder ha detto...

Un ottimo commento, veramente "sentito": brava Principessa!

Anonimo ha detto...

L'ho appena finito di leggere, Raul Montanari continuerò a leggerlo.
grcy