sabato 22 agosto 2009

Viole(n)t red - Laura Costantini e Loredana Falcone


Ok, le librerie finiranno inesorabilmente per affondare le mie già scarse finanze ma hanno di certo un enorme merito: mi hanno permesso di conoscere molti autori italiani, alcuni dei quali notevoli e nel caso di "Laura-et-Lory" ne vale davvero la pena!

Viole(n)t red, dell' accoppiata Laura Costantini e Loredana Falcone, è senza ombra di dubbio uno dei migliori thriller che ho letto nell'ultimo anno: coinvolgente dalla prima all'ultima pagina, pieno di tensione e con un occhio attento ai risvolti psicologici (cosa che personalmente adoro), mi ha davvero sorpresa, infatti anche se le autrici scrivono insieme da anni, questo è però il loro primo thriller, mi aspettavo quindi un romanzo piuttosto soft, forse un giallo più che un thriller... beh, non è così!

Dopo aver letto poche pagine (e per poche intendo 3!!) avevo l'ansia perchè le scene sono descritte con una ricchezza di particolari che mi ha stordita e la violenza - presente solo quando strettamente necessario e senza eccedere - è esattamente ciò che serve a rendere il libro coerente e credibile, impressiona ma non infastidisce. I personaggi sono affascinanti, la trama è avvincente e le ipotesi che il lettore fa man mano che legge, convinto di aver capito tutto, vengono stravolte dalle pagine successive, il finale.... beh, non me lo aspettavo ecco, mi ha spiazzata! Un gran libro, una volta iniziato non ho avuto pace fino a che non l'ho finito!

Articolo di Sharmas

Dettagli del libro
Editore: BIETTI MEDIA
Formato: brossura
Pagine 242
Codice ISBN-10:
8895493192
Codice ISBN-13:
9788895493190
Pubblicazione: 2009
Edizione: 1

3 commenti:

Pupottina ha detto...

compro poco gli italiani, ma mi hai incuriosita... se lo trovo lo compro.
anche per me le librerie sono una tentazione troppo grande, come pure i fiorai a causa del pollice verde
;-)

Shara ha detto...

Credimi, ne vale davvero la pena ;)

eventounico ha detto...

Laura e Lory hanno scritto molto altro, ma condivido quanto espresso. In questo libro hanno trovato corde diverse. Che siano quelle più autentiche ? Resteremo con questo interrogativo fino al loro prossimo lavoro e conoscendolo non ci metteranno molto. Aggiungo solo che vale la pena di sottolineare la preziosità di questa scrittura "al femminile" della vicenda. Un utilizzo sapiente della violenza, un giusto mix di sensualità e introspezione completano il quadro. E' il primo libro del genere che sono riuscito persino a rileggere.
Buona lettura.