domenica 21 giugno 2009

Il cinese - Henning Mankell



«La verità non è mai semplice. È uno dei difetti di voi occidentali. Credete che sia possibile appurare la verità in poco tempo. Ma la verità ha bisogno del suo tempo»

100.000 copie vendute in Svezia, 210.000 in Germania, di prossima pubblicazione nel resto dell’Europa e nel mondo

In una fredda giornata di gennaio, un lupo affamato arriva a Hesjövallen, nel nord della Svezia. Sente l’odore del sangue. Nel villaggio ci sono i corpi di diciannove persone: di fronte a una strage così feroce e assurda, la polizia pensa al gesto di uno squilibrato. Può davvero la follia essere così ben pianificata? Il giudice Birgitta Roslin non lo crede e, in nome del legame che la unisce ad alcune delle vittime, decide di occuparsi del caso. Seguendo la pista di un nastro di seta rossa ritrovato nella neve, unica traccia in un’indagine che sembra senza via di uscita, Birgitta arriva a Pechino, alla ricerca del nesso misterioso tra un diario scritto più di cento anni prima e la violenza senza senso che si è scatenata in quello sperduto villaggio. Coinvolta in un diabolico conflitto intestino al governo, dove in gioco ci sono la supremazia e l’assetto del paese, Birgitta dovrà confrontarsi con le nuove forze al comando nella Cina che si prepara alle Olimpiadi, novelli mandarini pronti a rivendicare il loro posto sulla scena internazionale, e constatare cosa può succedere quando una grande potenza non ha risolto la questione della democrazia. Considerato dalla stampa svedese tra le migliori opere di Mankell, Il cinese è un thriller politico che tocca tutti i temi a lui più cari, una storia di soprusi e vendetta, dove gli errori del passato riemergono in un presente di sconvolgenti lotte di potere.

«Un libro che non potrebbe essere più attuale… emozionante, un intrigo geniale, una grande storia di rabbia, odio e vendetta, ma anche di forti legami con la famiglia e la propria terra»

Articolo di BodyCold

Dettagli del Libro
  • Autore: Mankell Henning
  • Editore: Marsilio
  • Genere: varia
  • Collana: Farfalle
  • ISBN: 8831797875
  • ISBN-13: 9788831797870
  • Data pubblicazione: 24 Jun 09
  • Traduzione: Giorgio Puleo

7 commenti:

IL KILLER MANTOVANO ha detto...

Non sapevo che Mankell avesse scritto un nuovo romanzo.
Non è con l'ispettore Wallander a quanto vedo.
E' proprio il suo ultimo romanzo o è un inedito mai pubblicato?

BodyCold ha detto...

è un nuovo romanzo :)

allanon ha detto...

Mi pare che nel corso di un'intervista recente Mankell abbia dichiarato definitivamente chiusa la serie con Wallander

Stefania ha detto...

Il desiderio di riprendere la lettura di Mankell iniziata alcuni anni fa con lo splendido La Quinta Donna e l'altrettanto "letto tutto d'un fiato" Delitto di mezza estate è forte, in lista di attesa ho "Assassino senza volto" ma se non sbaglio anche Massimo ne ha uno o due differenti dai miei (eheheh comodo ora sarà unire le due librerie :p)

IL KILLER MANTOVANO ha detto...

Boh...a me "Assassino senza volto" non mi ha proprio convinto :-/

Palazzo Lavarda ha detto...

Lo leggerò quando lo trovo in biblioteca. Senza Wallander mi sento orfana...

Marta ha detto...

Strano però, nell'ultimo libro 'Prima del gelo' aveva introdotto la figlia di Wallander, non penso la lasci 'appesa' mal che vada Wallander farà da contorno.