mercoledì 22 aprile 2009

Recensione e Intervista a Barbara Baraldi

La collezionista di sogni infranti

Devo ammettere che "La collezionista di sogni infranti" è il primo libro della Baraldi che leggo, e non sapevo nemmeno io cosa aspettarmi tra le trame della sua scrittura... Inizialmente ho un pò faticato a capire e distinguere i dialoghi senza che ci fosse una punteggiatura di riferimento, ma alla fine diventa abbastanza naturale entrare nel meccanismo della scrittura di Barbara.
Questo romanzo, definito un pò da tutti, favola gotica, è caratterizzato da due personaggi da cui riesce a tirar fuori sin dalle prime batture, le ansie, le angoscie, le paranoie e le elabora facendole diventare quelle del lettore che tanto rimarrà rapito pagina dopo pagina, rigo dopo rigo...
Il mondo in cui gira inizialmente il tutto, è quello tanto caro alla scrittrice stessa, del Web. In "La collezionista di sogni infranti", due ragazze iniziano a chattare tra di loro per poi alla fine decidere di incontrarsi ed è quindi adesso che Amelia, incontra Marina. Ma la chat è un luogo virtuale e come spesso accade, non si racconta mai la verità assoluta, è un posto dove ci si può inventare un personaggio virtuale ed evidenziare positivamente ciò che invece abbiamo noi di negativo, ed è quel che succede ad Amelia e Marina...
Un libro assolutamente da divorare nel vero senso paranoico del termine ;)



La casa di Amelia


Dopo “La collezionista di sogni infranti”, ritorna Amelia la triste Amelia, l' Amelia che ci aveva lasciato pieni di dubbi nel romanzo precedente e che in questo ci conduce per mano all' interno di un altro sogno dark pieno di dolcezza e terrore.
Anche in questo caso la Baraldi è stata maestra nel diffondere insicurezze e tensione al proprio personaggio che naviga persa tra i suoi ricordi e i suoi stati d' animo. Francamente, questo nuovo romanzo, "La casa di Amelia" l' ho sentito ancor più claustrofobico rispetto al primo. Anche in questo caso è prerogativa della scrittrice quello di rendere la fluidità della scrittura quasi evanescente che scivola allo sguardo attento del lettore in maniera davvero agile. Come ha fatto presente anche durante l' intervista, nella sua scrittura ci sono forti influenze del cinema horror italiano anni 70 ed è proprio questa la sensazione che questo romanzo dà.
Sta di fatto che se si prende "La collezionista di sogni infranti" non si può far a meno di leggere anche "La casa di Amelia" anche se a onor di cronaca possono essere letti separatamente senza problemi...
Brava, brava, brava....


BodyCold - B. Baraldi - Lotgirl

Per farvi un idea di quanto Barbara Baraldi, sia un icona per i suoi lettori accaniti, vi svelo un aneddoto... a fine presentazione del libro del 17 aprile presso la libreria Liberamente, c'era una ragazza che non riusciva a farsi una decente foto con la Baraldi, gliela feci io con la mia macchina fotografica e gliela passai via facebook, dove ho scoperto che sta ragazza ha fatto spostare i suoi genitori da Rieti proprio per la Baraldi e ha POSTICIPATO LA PARTENZA del Santiago De Compostela dove sta facendo l' Università O_O
Detto ciò, gustatevi la videointervista live fatta quel giorno a Barbara Baraldi ....





Articolo, Recensione di BodyCold
Intervista, Montaggio e Musiche di BodyCold

14 commenti:

IL KILLER MANTOVANO ha detto...

e pensare che l'ho vista al Nebbiagialla di quest'anno e non sapevo neppure che era Lei :-(
In caso contrario mi sarei immediatamente attaccato modello cozza :-)
Poi ovviamente c'era Principessa che faceva buona guardia eh eh....

Principessa ha detto...

Complimenti Body! Le tue interviste sono sempre molto belle e un pò ti invidio perchè conosci in questo modo tante persone interessanti... anche se la Baraldi come ha detto il (birichino) Killer l'ho vista al Nebbiagialla, ma chi lo sapeva che era lei..... altrimenti....mi sarei avvicinata...

DAscanifederica ha detto...

Bene bene, altri due libri da aggiungere alla codazza... Quanti siamo nel mondo??????

BodyCold ha detto...

fidatevi che sono soldi ben spesi :)

Anonimo ha detto...

Ho avuto il piacere di conoscere Barbara ed è una persona dolcissima e disponibile, oggi in regalo mi è arrivato La casa di Amelia e ci ho messo subito mano!
Blueberry

Marta ha detto...

Body complimenti per l'intervista, le domande il montaggio, e complimenti all'intervistata!

Stefania ha detto...

Enzo , come ha appena detto Sharpey alle mie spalle, che FIGATA!!! Ha espresso perfettamente il mio pensiero. Complimenti, dovresti davvero fare di quest'arte un mestiere e te lo auguro di tutto cuore, anche perché sai essere molto convincente. La Baraldi è assolutamente da "provare" :)))

IL KILLER MANTOVANO ha detto...

Ho ascoltato interamente ed attentamente i due spezzoni e faccio davvero i complimentoni ad Enzo per l'intervista da primo della classe.
Barbara è una persona che dimostra davvero umiltà e molta intelligenza!!!
Poi è davvero molto simpatica
Un'altro reportage da 10 e lode...

Linda80 ha detto...

Grande Body!!! Purtroppo sono in uff. e non ho l'audio (quindi non posso vedere la video-intervista) ma appena ho un attimo di tempo a casa me la sparo!
Della Baraldi ho letto "La bambola di cristallo" che ho molto apprezzato... "La collezionista di sogni infranti" e "La casa di Amelia" sono in coda di lettura e non tarderò a cominciarli ;-)

Lia ha detto...

Body sei strepitoso!!!
Un'intervista curata nei particolari, ero incollata al monitor.
Devi assolutamente farlo come lavoro!

UIFPW08 ha detto...

I miei sinceri complimenti.
Maurizio

skunkie ha detto...

il primo ce l' ho il secondo e' in lista!

Anonimo ha detto...

necessita di verificare:)

Anonimo ha detto...

quello che stavo cercando, grazie