martedì 24 marzo 2009

Storie di bande criminali, di mafie e di persone oneste - Carlo Lucarelli



“Dark side of the Italy”. Potrebbe essere il titolo in inglese di questo bel saggio di Carlo Lucarelli.
La storia del lato criminale del nostro paese. Le pagine scorrono con lo stesso ritmo della trasmissione Blu Notte condotta dall’autore provocando le medesime suggestioni e le medesime paure.
Sì perché queste pagine mettono molta più paura dei libri di S. King, di J.R. Lansdale o di Bram Stoker, per un solo motivo: sono storie vere. E’ vero il sangue che versato in Sardegna, a “Milano da bere”, Roma, in Sicilia. Sono vere le storie dell’Anonima sequestri, della banda delle tute blu, di Frank Turatello, della Banda della Magliana. Sono terribilmente vere le storie di mafia, camorra ‘ndragheta. Tutto ciò che queste pagine ci raccontano è successo, succede e succederà ancora.
L’autore ci accompagna in questo itinerario misterioso ed oscuro facendoci sentire la voce dei testimoni – vittime, carnefici, inquirenti – come in un reportage che ci impone la riflessione su questi “misteri italiani” molti ancora non risolti.
Riflessione su un passato per capire anche il presente.

Articolo di Giorgio

Dettagli del libro:

Listino: € 19,00
Editore: Einaudi
Collana: Stile libero big
Anno: 2008
Pagine: 408
Lingua: Italiano
EAN: 9788806195021


5 commenti:

Marta ha detto...

Lucarelli racconta bene sia come scrittore che come "presentatore". Cerca di metterci al corrente dei fatti noti in parte e in parte dimenticati, forse mi piace più in questa veste che di autore di "pura fantasia".

Palazzo Lavarda ha detto...

Ho letto solo "Mistero in blu" del Lucarelli di questo genere, ma mi piacerebbe legegre anche qualcos'altro, come questo libro.

Stefania ha detto...

Conosciuto Lucarelli solo nel 2008 ma letti già 4 suoi romanzi (non questo) ; amo lo stile diretto e crudo dell'autore, l'ironia, il saper coinvolgere il lettore dall'inizio alla fine senza mai abbassare i toni. Appena possibile leggerò pure questo.

Mottino **Massimo** ha detto...

Giorgio leggendo il tuo commento mi sono venuti i brividi, figuriamoci quando leggerò il libro!!

Carol ha detto...

Ho letto un suo solo libro che proprio non mi è piaciuto... Ma penso che questo sia molto diverso e mi sarebbe utilissimo per aprire gli occhi su cose che a volte voglio fingere che non esistano...