lunedì 2 marzo 2009

Mucchio d'ossa - Stephen King


Devo ammettere di essermi ricreduta dal giudizio quasi definitivo (e ben negativo) che mi ero decisa a dargli e spiego subito il perchè. Le prime 400 pagine sono praticamente inutili, la lettura procede a rilento su una serie di particolari e dialoghi che King avrebbe potuto tranquillamemte evitare (o comunque condensare in non più di una cinquantina di pagine!). Gli unici due elementi degni di nota per questa parte sono le descrizioni dei sogni del protagonista (angosciose, anticipano il seguito anche se il lettore non può saperlo!) e alcuni fenomeni soprannaturali che destano un po'di curiosità ma che, a pensarci bene, sono della più assoluta banalità nel genere.
Nelle ultime 200 pagine ho ritrovato il King che conosco, con una bella storia di fondo e una suspense capace di non farti staccare gli occhi dalle pagine.
Non capisco lo "sfasamento" tra le due parti del libro e non mi stupirei nel sapere che l'autore all'inzio aveva in mente una storia ben diversa da quella che poi effettivamente gli è venuta fuori.
Quindi, che dire, per me un libro riuscito solo a metà: solo se si supera, con grande pazienza, l'impasse iniziale si può godere della narrazione angosciosa di King. In conlcusione, non male, ma, sinceramente, tra tutti gli altri che ho letto di King, non so se lo consiglierei come primo titolo a chi non ha mai letto nulla di lui.

Articolo Dolceluna

Dettagli del Libro

Autore: King Stephen
Editore: Sperling & Kupfer
Collana: Narrativa
Traduttore: Dobner T.
Pagine: 616
ISBN: 8820027925
ISBN-13: 9788820027926
Data pubblicazione: 1999

2 commenti:

Stefania ha detto...

Il bello del lettore è proprio il modo di saper "amare" o il contrario un libro in maniera differente uno dall'altro. Questo è stato uno dei miei prediletti del re insieme a La lunga marcia e altri. Forse è la componente paranormale ad affascinarmi e attrarmi, fattostà che (letto diversi anni fa e quindi ricordo vivo si ma un po' sfuocato) lo consiglierei vivamente per chi ama fantasmi e simili (e non solo).

Carol ha detto...

Ero già contenta che visto il commento non del tutto positivo, mi sarei potuta evitare una spesa, ma il contro-commento della Stefy mi ha steso... Io amo il paranormale!! Ma dopo aver letto It, mi serve una pausa di qualche mese da Stephen :D
Poi anche Mucchio d'ossa sarà mio!!