domenica 15 febbraio 2009

La città perfetta - Petrella Angelo



Sanguetta, Chimicone e l’ispettore Tremalaterra alias Americano sono i tre personaggi principali intorno ai quali ruota la trama fittissima di questo romanzo .
Il romanzo parte da un episodio che accade il 1 Maggio 1988 nei bagni dello stadio San Paolo di Napoli, durante la partita Napoli – Milan finita con la vittoria della squadra lombarda per 3 a 2 con conseguente addio ai sogni di scudetto dei partenopei , e le vicende si estendono per alcuni anni fino ad arrivare all’anno 1993 .
Da quel giorno i tre pro/antagonisti sono immischiati in una trama a dir poco complicatissima , caratterizzata da un intrigo entusiasmante tra poliziotti corrotti , camorristi informatori, giovani studenti rivoltosi, occupazioni studentesche della Pantera, ma anche lo spaccio per i vicoli dei Quartieri Spagnoli e la guerra di Camorra, tutto in uno scenario storico politico agghiacciante ,difatti siamo agli inizi degli anni novanta con la grande svolta nella politica italiana avvenuta con Tangentopoli.

Sono anni di morti ammazzati , di attracchi di boat carichi di droga e di armi , di operai che fanno picchettaggio all’ex Italsider , di molotov e scontri in piazza.
I tre personaggi così diversi ma allo stesso tempo cosi uguali: l’Isp. Tremalaterra alias Americano è uno sbirro, anzi è un agente della DIGOS, un tipo sanguigno, istintivo, duro e violento oltre a cocainomane e alcolizzato, che conosce i metodi per muoversi tra i camorristi e per affrontarli; Chimicone che è più “rosso” del suo sangue , per lui il mondo è sempre diviso tra gli amici e i nemici , bianco o nero , nessuna sfumatura. Per lui è necessaria sempre la lotta armata per cambiare lo stato delle cose mentre la corruzione copre i politici cittadini . Sanguetta è un ragazzino che per “campare” spaccia droga nei quartieri spagnoli , senza scrupoli e assai determinato riesce a far parte del clan reggente dei quartieri a cui fa capo il Saracino , fino a diventare un capozona molto influente. Un novello Tony Montana tra montagne di coca e zoccole.
Le tre vite si intrecciano più volte tra intercettazioni , scontri e manganellate allo stadio e nelle piazze.

Un romanzo agghiacciate e da leggere assolutamente. La frase che può riassumere in poche parole l’intera crudezza del romanzo è
Napoli è rigida come un cadavere, ma nessuno si decide a seppellirla”.



Articolo di Tommy

Altri dati

Formato: Rilegato
Pagine: 507
Lingua: Italiano
Editore: Garzanti Libri
Anno di pubblicazione: 2008
Codice EAN: 9788811686453


6 commenti:

IL KILLER MANTOVANO ha detto...

Bravo Tommy!!!
Di Petrella avevo letto "Cane rabbioso" ma non lo avevo gradito più di tanto....
Comunque la tua recensione invoglia a leggerlo.

BodyCold ha detto...

concordo... sto libro mi guarda tutte le volte ke vado in libreria.. mi ci voleva pure sta recensione a covincermi a spender altri soldi :D

luca aka deathline ha detto...

io già avere messo titolo in mia lista desideri! toro seduto vuole leggere libro chiamato "la città perfetta"! hihihihihihihihi...

TOMMY ha detto...

Grazie Ragazzi.... davvero merita... a me è piaciuto tantissimo!!

Tommy

Stefania ha detto...

Interessante trama e bellissima sentita recensione. Dell'autore mi era stato consigliato appunto "Cane rabbioso" ma alla fine non trovato e quindi rinunciato. A questo ci farò un pensierino :)

Carol ha detto...

Azz!! Questa recensione mi ha colpito tantissimo! Bravissimo Tommy, è davvero sentita! Però temo che questo libro non faccia per me... Troppo "reale" e troppo duro! Il tipico libro che non comprerei mai ma che se me lo regalassero sarebbe il primo a venire letto perchè sono troppo curiosa! :D