domenica 7 ottobre 2012

Festival del Giallo a Cosenza 19 al 21 ottobre 2012



“Le città del mistero”. 

Dal 19 al 21 ottobre 2012  la Provincia di Cosenza organizza il Festival del giallo.
Tra gli eventi,  la mostra “Una vita in nero” dedicata ai 50 anni di Diabolik.
“Le città del mistero” è il tema della prima edizione del Festival del giallo, organizzato dalla Provincia di Cosenza- Assessorato alla Cultura e dedicato alla letteratura e alla fiction noir che si svolgerà dal 19 al 21 ottobre prossimi  a Cosenza.
Dalle Alpi al profondo Sud della Penisola, dalle metropoli alle cittadine di provincia, sono tantissime le capitali della narrativa del crimine che hanno dato vita a un’Italia in nero da percorrere seguendo un itinerario geografico criminale nato dalla penna di prestigiosi scrittori del panorama letterario nazionale.
Al Festival del giallo di Cosenza si parlerà di mistero, del rosso del sangue e del nero del male tra storia, luoghi, fiction e cronaca.
Ricche di eventi, le tre giornate di incontri, secondo un vasto programma letterario ed uno artistico che intende non distinguere i due ambiti, ma unificarli in nome della lettura.
Tra  parole e immagini, presenti  scrittori e attori il festival racconterà la letteratura gialla che diventa cinema e fiction televisiva.
Ospiti saranno scrittori di fama nazionale e internazionale, autori di best seller che hanno reso le città anche protagoniste di romanzi seriali.
Autori ospiti: Maurizio De Giovanni (Napoli), Bruno Morchio (Genova), Alessia Gazzola (Roma), Francesco Recami, Carlo A.Martigli (Firenze), Patrizia Debicke Van der Noot (Venezia e Roma nel Rinascimento), Marco Polillo e Paolo Roversi (Milano), Susana Fortes (Santiago de Compostela), Petros Markaris (Atene), Margherita Oggero (Torino), Gianmauro Costa (Palermo), Diego Zandel (Roma, Cipro).
Gli attori invitati al Festival Nino Frassica, Flavio Insinna, Guido Caprino e Giampaolo Morelli saranno protagonisti di talk show serali in cui si parlerà dei ruoli e dei luoghi delle riprese delle fiction televisive di cui sono protagonisti.
Ancora ad arricchire il Festival, la preziosa mostra “Una vita in nero” dedicata ai 50 anni di Diabolik con Andrea Carlo Cappi e l’incontro  “Cosenza e Courmayeur due città in noir”, in accordo col Courmayeur Noir Festival.
E siamo fieri nel far presente che, l'organizzatrice è anche una nostra collaboratrice di vecchia data, Cristina Marra. In bocca al lupo Cri!
Sito
Programma
Mail


Nessun commento: