domenica 24 giugno 2012

Il Vangelo dell'assassina - Amanda Lind (Longanesi 2012)


"Francy aveva una doppia natura: era fragile come un guscio d'uovo e dura come il cemento armato. Poteva angosciarsi per ore per un graffio sulla macchina e poi investire qualcuno con assoluta nonchalance, se pensava che lo meritasse."

Ho acquistato questo libro spinta un po' dal titolo e un po' dalla copertina così simile al primo libro della Gazzola (L'allieva). In  genere acquisto molti libri editi dalla casa editrice Longanesi e questo testo è in Italia l'opera prima di una giovane scrittrice svedese: Amanda Lind (pseudonimo di Johanna Nilsson, giovane autrice svedese che ha vinto numerosi e prestigiosi premi).
La protagonista di questo thriller è Francy, una donna moderna, dotata di parecchio sangue freddo, una sorta di " Padrino" al femminile, che è a capo del più vasto impero criminale di Stoccolma, all'inizio del libro incinta di 8 mesi, poi madre di una bimba di nome Belle.
Ma si sà è difficile essere madre, moglie e anche manager del crimine: infatti mentre Francy allatta la piccola Belle, un bel giorno si vede recapitare direttamente nella propria villa, la testa mozzata di un suo fido collaboratore e si vede così è costretta a scendere in campo in prima persona. Ha inizio una guerra  senza esclusioni di colpi tra Francy e un uomo che le vuole sottrarre il controllo del territorio e il suo impero (fatto di introiti provenienti dalla droga e dalla prostituzione).
Ma Francy non molla facilmente ciò che le appartiene, finendo  proprio per questo con lo sperimentare di persona  la  crudeltà della vendetta.
Il romanzo si compone di vari personaggi secondari che arricchiscono la trama due esempi su tutti: Adrian, il figlio primogenito di  Francy il quale fa amicizia con una strana bambina infiltrata nella villa di famiglia ad opera del nemico e la baby sitter molto ambigua e disinibita;che  mina dall'interno la felicità coniugale della protagonista, tradendola nel peggiore dei modi.
Il testo, nel complesso, è ben strutturato, il ritmo è buono ma la storia risente del contesto nordico: davvero troppe le uccisioni, descritte con una certa crudezza e distanza emotiva da parte dell'autrice. Insomma è sicuramente un buon thriller ma di certo non eccelso.
Non è paragonabile alla trilogia Millennium come qualcuno ha scritto, qui la struttura e la trama è semplice e il ritmo cresce soprattutto nell'ultimo centinaio di pagine.Un difetto che ho riscontrato è il mancato approfondimento della psicologia dei personaggi.
E' comunque un libro sicuramente da leggere per conoscere una scrittrice nuova.
E' accattivante la descrizione della copertina:
E' una madre amorevole. E' una moglie in crisi. E' un'impeccabile professionista del crimine...

Articolo di Caterina "gzarzana"

Dettagli del libro
  • Formato: Rilegato
  • Editore: Longanesi
  • Anno di pubblicazione 2012
  • Collana: La Gaja scienza
  • Lingua: Italiano
  • Titolo originale: Francys evangelium
  • Lingua originale: Svedese
  • Pagine: 432 
  • Traduttore: S. Culeddu
  • Codice EAN: 9788830432345
  • Prezzo di copertina: € 17,60


Nessun commento: