lunedì 9 gennaio 2012

Sex Crimes. Storie di passioni morbose e di efferati delitti - Carlo Lucarelli Massimo Picozzi (Mondadori 2011)


La coppia Carlo Lucarelli-Massimo Picozzi è tornata nelle librerie.
Il primo lo conosciamo per la serie dell’ispettore Coliandro o piuttosto per quella dell’ispettore Grazia Negro, ma anche per romanzi quali Laura di Rimini, L’ottava vibrazione e L’isola dell’angelo caduto, solo per citarne alcuni; inoltre scrive per diversi giornali e riviste, e lavora anche per la radio e la televisione come sceneggiatore di film,e come autore e conduttore di programmi quali Blu notte.
Il secondo è uno psichiatra, nonché docente universitario, specializzato in criminologia; da anni impegnato nell’ambito dei crimini violenti, lo si sente su Radio 105 all’interno della rubrica C.S.I. Milano, e lo si vede spesso ospite in programmi televisivi quali Quarto grado o Matrix, nelle puntate dedicate ai fatti di cronaca nera accaduti in Italia negli ultimi anni, come esperto nell’elaborazione dei profili criminali.
Insieme hanno già pubblicato alcuni saggi quali Tracce criminali.Storie di omicidi imperfetti, o Scena del crimine.Storie di delitti efferati e di investigazioni scientifiche, o ancora il più recente Il genio criminale.Storie di spie, ladri e truffatori.

Questa volta in Sex Crimes. Storie di passioni morbose e di efferati delitti, come dice il titolo stesso, esplorano il mondo dei crimini a sfondo sessuale. Ripercorrendo i terribili casi dello strangolatore Alberto Motta o di Marco Mariolini detto anche “il killer delle anoressiche” o di Maurizio Minghella soprannominato “il killer delle prostitute”, Lucarelli e Picozzi cercano di spiegare le radici del crimine, analizzando i comportamenti dell’omicida per arrivare a comprendere, se veramente è possibile, la linea sottile che divide la perversione dal delitto.
Insieme ai sopracitati ci sono purtroppo anche il serial killer delle vecchiette, il cannibale giapponese, il serial killer delle bambine, il prete missionario condannato per pedofilia, e molti altri casi raccapriccianti attraverso i quali vengono delineate le 100 parafilie o deviazioni sessuali più bizzarre, tabulate anche alla fine del libro. Mai avrei pensato che potesse esistere l’androidismo ovvero l’eccitamento per robot con sembianze umane, la batracofilia cioè l’eccitamento per rane e rospi o ancora la placofilia ovvero l’eccitazione per le pietre tombali. E queste sono solo alcune delle perversioni che sono state catalogate, difficile a credersi vero?

Questo libro, come è giusto che sia, è dedicato alle vittime, il cui dolore non deve essere dimenticato, perché molto spesso invece accade il contrario. Ma non può essere che i cannibali diventino critici gastronomici.


Articolo di Alessia Vivara

Dettagli del libro

  • Formato: Brossura
  • Editore: Mondadori
  • Anno di pubblicazione 2011
  • Collana: Strade blu. Non Fiction
  • Lingua: Italiano
  • Pagine: 217
  • Codice EAN: 9788804610045
  • Prezzo: 17.50€

Nessun commento: