lunedì 17 gennaio 2011

Una ferita aperta – Dianne Emley


[...] la vita di ciascuno è costellata di fantasmi. Il fantasma della persona che si era un tempo. Il fantasma di un bambino ormai cresciuto. Il fantasma di un amore un tempo appassionato e ora spento. I fantasmi erano dappertutto. Bisognava solo chiudere gli occhi. Oppure aprirli.


Quando Nan Vining, detective della polizia di Los Angeles, arrivò sul viale d'accesso della villa di Oliver Mercer avvertì subito la presenza di sangue e morte provenire dall'interno. Il suo collega Jim Kissick era li ad aspettarla, ed insieme entrarono in quella casa dove Mercer e la sua ragazza, Lauren Richards, erano stati brutalmente massacrati.
Chi li ha uccisi? E perché? Nan e Kissick iniziano ad indagare nella vita di Mercer, interrogano il suo socio in affari Mark Scoville e la sua bella e famosa moglie Dena, parlano con la governante, ma non sembrano concludere molto. Nan è molto coinvolta dal caso. Lei stessa un po' di tempo prima è stata quasi uccisa da uno psicopatico che l'ha aggredita conficcandole un coltello da cucina nel collo.
Quell'evento le ha cambiato la vita, trasformandola in un'altra persona. Il Cattivo (cosi Nan chiama il suo aggressore) è ancora là fuori da qualche parte e lei riesce ad avvertire la sua irrequietezza. Ci aveva messo un po' per relegare la rabbia che provava in un angolo della sua mente ma forse ora era giunto il momento di poter esaudire il suo più vivo desiderio: vedere il Cattivo in gabbia.

Questa è la trama di Una ferita aperta, il secondo thriller di Dianne Emley edito da Piemme con protagonista il detective Nan Vining.
Un thriller discreto. Non di quelli sensazionali che suscitano ansia e non ti fanno dormire la notte, ma comunque una lettura che la maggior parte degli appassionati di letteratura di genere apprezzeranno.

La storia è buona, lo stile narrativo avvincente e scorrevole. Quello che mi è piaciuto di più è la caratterizzazione dei personaggi. Nan, la protagonista, oltre ad essere un poliziotto tosto e determinato è anche e soprattutto una donna spaventata, costretta a convivere con gli incubi che il Cattivo le ha lasciato. Consapevole di essere ancora legata a lui da un sottilissimo filo carico di orrore. La sua vita è cambiata per sempre dopo quel drammatico evento e Nan sa che non tornerà più quella di prima.

Se non avete letto il primo libro di Dianne Emley, Un gioco crudele, non preoccupatevi. In Una ferita aperta ci sono molti riferimenti alla precedente avventura di Nan, perciò la storia della protagonista è facilmente ricostruibile.

Articolo di Marianna "Mari" De Rossi

Dettagli del libro
  • Listino € 18,50
  • Editore Piemme
  • Data uscita 02/11/2010
  • Pagine 416, brossura
  • Lingua Italiano
  • EAN 9788838488757

2 commenti:

lideablog ha detto...

[OT] Hai ricevuto un Sunshine Award da Pegasus Descending - Passaparola! http://lideablog.wordpress.com/2011/01/17/due-sunshine-award-per-pegasus-descending/

Stefania ha detto...

Uhm...potrebbe piacermi!