venerdì 4 luglio 2014

Muore Giorgi Faletti


"Incontrare degli amici come voi è ogni volta un piccolo prodigio che si ripete e che sempre mi commuove" Giorgio Faletti ai suoi Fans

Negli anni abbiamo imparato che è impossibile piacere a tutti e Giorgio Faletti era l'emblema di tutto ciò.
Ad Alcuni non farà né caldo né freddo la sua dipartita a 63 anni, i più cinici di certo diranno o forse non avranno le palle per farlo, che a loro non fregava nulla di lui da vivo e quindi nemmeno da morto.
La cruda notizia è che all'ospedale Molinette di Torino si è spento oggi, uno dei rappresentanti della letteratura italiana più venduti al mondo, Giorgio Faletti.
I bravi giornalisti lo ricordano per Drive-In, per Sanremo e la minchia del signor Tenente, i suoi fans lo rimpiangeranno per i suoi magnifici libri, i suoi detrattori per gli orrendi libri che pubblicava "...tranne il primo..." a quanto pare aveva scritto qualcosa di buono pure per loro.
Gli amici lo ricorderanno per quello che era veramente, una persona pulita e splendida, forse troppo orso nella vita reale ma di piacevole compagnia quando si era tutti assieme.

Buon viaggio Giorgio.